Home Cronaca ANCHE A TARANTO SI PUO’ FARE IMPRESA IN UN GIORNO

ANCHE A TARANTO SI PUO’ FARE IMPRESA IN UN GIORNO

ANCHE A TARANTO SI PUO’ FARE IMPRESA IN UN GIORNO
370
0

Un giorno è il tempo necessario per aprire un’impresa. Anche a Taranto si può. Dal 3 ottobre, dando seguito alla delibera di giunta, la n. 166/2017, è attiva la gestione telematica del Suap (Sportello Unico per le Attività Produttive), nell’ambito del portale www.impresainungiorno.gov.it che costituisce un punto di contatto a livello nazionale per consentire all’utenza di accedere ad una serie di servizi informativi, operativi di natura ammnistrativa di interesse delle imprese. “Il Suap- spiega l’assessore allo Sviluppo economico, Valentina Tilgher- anche a Taranto- cambia volto e diventa una piattaforma informatica, proposta dal sistema camerale. Con la sottoscrizione della convenzione con la Camera di Commercio e con InfoCamere ora possiamo offrire ai cittadini e alle imprese un servizio innovativo sul piano organizzativo e procedurale; una interfaccia privilegiata per i cittadini e per le imprese per tutte le procedure amministrative riguardanti le attività produttive capace di convogliare nel suo spazio virtuale e in un’unica soluzione i provvedimenti, le determinazioni, i pareri di tutte le altre pubbliche amministrazioni competenti ad esprimersi sul procedimento. Accedendo al portale www.impresainungiorno.gov.it si può avviare telematicamente un’attività commerciale ma anche seguire i procedimenti relativi all’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi. Un unico canale di comunicazione, il portale, per accedere alle funzioni ed ai servizi telematiche del SUAP e in un solo giorno l’impresa è aperta. Va da sé- conclude l’assessore-che questo front office dedicato comporterà un efficientamento del sistema delle procedure ammnistrative per l’avvio delle attività produttive e lo snellimento degli iter burocratici. Si continuerà a mantenerne la gestione attraverso il portale http://servizi.areavastatarantina.it/ solo per i procedimenti in itinere e sino alla loro conclusione”

(370)

Commenti

commenti