Martedì, Settembre 02, 2014
   
Text Size
 

Abbiamo 49 visitatori online

Live streaming

My Report

dimensione max dei video: 30 Mb

IL TG DELLE 13.30

edizione del 22.7.2014 reg e prov Ta

Notizie Puglia

by intopic

 

Taranto - altre notizie

Notizie italia

Italia

 

METEO TARANTO

Economia Italia

Economia

 

Notizie Taranto

RIPESCAGGIO, SUMMIT SOCIETARIO

Vertice societario  del Taranto per mettere a punto i dettagli relativi alla ricapitalizzazione e preprare la documentazione necessaria da presentare entro martedi 2 settembre alle 19 alla FIGC.

I dirigenbti ed i soci ionici si sono dati appuntamento nello studio del notaio De Francesco per completare l'iter burocratico dopo la ricapitalizzazione della scorsa settimana. Si è reso necessario rivedere un aspetto tecnico ritenuto non corretto nella prima assemblea.

La partita a distanza con l'Arezzo è apertissima e la dirigenza con in testa il presidente Campitiello non vuole lasciare nulla di intentato.

PROVINCIALI, EMILIANO DICE NO ALLE LARGHE INTESE. "CANDIDEREMO SINDACI DI CENTROSINISTRA", SCRIVE SU TWITTER. OGGI A TARANTO L'INCONTRO TRA I SINDACI

“Condivido preoccupazioni di chi teme alleanze anomale in Puglia. Chiederò alla direzione regionale di candidare ovunque presidenti di centrosinistra”. Il segretario regionale del Pd Michele emiliano, con un tweet, mette un freno alle larghe intese a proposito dell’elezione dei presidenti delle province. “Daremo indicazione di candidare ovunque sindaci di centrosinistra”, spiega Emiliano su twitter; “Speriamo che vi vadano bene e che li votiate”. Poi risponde a Dario Stefano sgombrando il campo da accordi con Forza Italia e ipotizzando intese con SEL purché siano rispettate. Messaggi che scompaginano il quadro politico e potrebbero cambiare le carte in tavola in casi come quello in provincia di Taranto, dove il PD, con l’ultima direzione, ha – a maggioranza – detto sì alle larghe intese, aprendo di fatto la strada all’ipotesi di candidatura del sindaco di Massafra Martino Tamburrano, esponente di Forza Italia. Una situazione complessa, perché all’orizzonte, c’è anche la questione delle primarie per la candidatura alla presidenza delle prossime elezioni regionali che vedono in campo anche l’ex sindaco di Bari. All’appuntamento del 28 settembre si è candidato anche il sindaco di Taranto Ezio Stefano, che troverebbe il consenso di Sel e di una parte della minoranza del Pd e potrebbe essere disposto a ritirare la sua candidatura solo in presenza di un altro candidato di centrosinistra. Dopo il confronto con il segretario provinciale del Pd Musillo, è previsto oggi l’incontro tra Ippazio Stefano e i sindaci dei comuni della provincia, chiamati a fine settembre al voto insieme ai rappresentanti dei consigli comunali. I giovani democratici, invece, hanno convocato un’assemblea aperta a tutte le forze di centrosinistra.

SI SCAGLIA CON UNA PIETRA CONTRO I CARABINIERI, ARRESTATO GIOVANE GHANESE

I carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno arrestato in flagranza dei reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale di Clament Dondima, nazionalità ghanese, 22 anni, incensurato.

Il giovane sostava pericolosamente lungo una strada principale situata nel Comune di San Giorgio. I carabinieri lo hanno invitato ad abbandonare la strada, perché avrebbe potuto creare pericolo per se e per gli altri utenti della strada.

Per tutta risposta, il giovane ha reagito opponendo dapprima resistenza e successivamente scagliandosi fisicamente nei confronti dei due militari che sono stati percossi con una pietra.

Supportati da una pattuglia del NAS di Taranto, in transito lungo quella via in quel momento, e successivamente sostenuti anche dal pronto intervento di una pattuglia della Stazione di San Giorgio Jonico, i due agenti hanno riportatop lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

 

Il ghanese è stato tratto in arresto dai militari della Stazione di San Giorgio Jonico e, una volta terminate le formalità di rito, posto in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

MALORE PER IL MARO' LATORRE, IL MINISTRO PINOTTI IN INDIA

 

Uno dei due marò trattenuti in India, Massimiliano Latorre, è stato colpito ieri sera un malore per il quale è stato necessario il ricovero in ospedale. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, si è recata in India per accertarsi delle condizioni del fuciliere di marina, che comunque non sarebbero gravi.

 

Latorre, secondo quanto si è appreso, ha reagito bene alle prime cure dei medici del reparto di neurologia dell'ospedale di New Delhi. Il ministro della Difesa Pinotti, saputo dell'accaduto, si è recata in India per accertarsi personalmente delle condizioni di salute del militare ed anche per stare vicino ai suoi familiari, che in questo periodo si trovano a New Delhi.

 

I medici del dipartimento di neurologia dell'ospedale di New Delhi, dove è ricoverato il fuciliere di Marina, Massimiliano Latorre, dopo il malore accusato ieri, "si sono dichiarati soddisfatti di come ha reagito alle prime cure". E' quanto si legge in un comunicato del ministero della Difesa. "Il ministro Pinotti - viene ricordato nella nota - si è recata immediatamente in India per accertarsi di persona delle condizioni di salute di Latorre ed essere vicina ai nostri fucilieri e alle loro famiglie".

VERSANTE ORIENTALE: CONTROLLI DEI CARABINIERI

3I AGO-  A Manduria, Sava e Pulsano servizio straordinario di controllo del territorio da parte dei carabinieri, con particolare attenzione alla fascia costiera. Nello specifico, sono stati arrestati: due uomini di Sava per aver violato le prescrizioni imposte dall’affidamento in prova ai servizi sociali; un 20enne di Torricella, per aver violato le prescrizioni imposte dalla detenzione domiciliare. Undici sono state invece le denunce in stato di libertà: un 39enne di Torino, un 51enne di Collecchio (Pr) e un 56enne di Lizzano, per guida in  stato di ebbrezza alcolica; due 19enni, uno di Leverano e uno di Talsano, per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti; un 51enne senegalese, residente a Lecce, per falsità materiale; un 26enne di Manduria, per guida senza patente in quanto mai conseguita; un 19enne di Leverano, per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere; un 23enne di Sava e un 34enne di Torricella, per evasione. Nel corso dei controlli i carabinieri della compagnia di Manduria hanno sequestrato anche sostanza stupefacente. 

GIRAVA ARMATO. STEFANO INDAGATO

31 AGO- Per il sindaco di Taranto Ezio Stefano arriva un avviso di garanzia. Il reato contestato è il possesso di arma da fuoco, durante una riunione politica. I fatti risalgono al maggio 2012 e, già all’epoca, destarono particolare clamore. La foto del sindaco con la pistola fece il giro di tutt’Italia e non solo. Il primo cittadino- in quei giorni- ebbe modo di spiegare che era una scelta necessaria a seguito delle minacce ricevute. Intanto il Procuratore capo, Franco Sebastio, nelle ultime ore ha firmato il provvedimento giudiziario.

 

TARANTO: ULTIMO ALLENAMENTO DI AGOSTO

30 AGO- Il Taranto saluta il mese di agosto con una seduta mattutina di allenamento, quella odierna sul sintetico di Roccaforzata. Prima parte atletica e seconda dedicata alla partita a campo ridotto per i ragazzi di mister Favo che ha concesso ai suoi la domenica libera. La squadra, infatti, si ritroverà a Roccaforzata nel pomeriggio di lunedì 1 settembre per la ripresa della preparazione. Non hanno preso parte alla seduta odierna Roghi, Monopoli e Mirarco con quest'ultimo che dovrebbe riprendere a lavorare martedì seguendo un lavoro personalizzato, mentre precauzionalmente a riposo D'Andria e Tarallo rispettivamente per un affaticamento e una leggera contusione rimediata ieri in allenamento. Qualche problema per Marciano vittima di una lussazione a una spalla prontamente ridotta sul posto dal dottor Volpe. Una risonanza magnetica nei prossimi giorni ne chiarirà l'entità. Il Taranto Football Club 1927 ringrazia il Comitato Borgo Via Giusti per l'invito alla manifestazione "Musica e Mercatino" cui hanno partecipato i calciatori Prosperi e Genchi i quali nella serata di ieri si sono concessi ad autografi e fotografie dei numerosi cittadini accorsi alla manifestazione in piazza Marconi. Uno scambio di calore e affetto che contribuisce a rendere ancor più forte il legame tra la comunità tarantina e la squadra.

PROVINCIALI. “INCONTRO INTERLOCUTORIO”

30 AGO- E’ terminato intorno alle 18 di oggi l’incontro tra il sindaco di Taranto Ezio Stefano e il segretario provinciale del partito democratico Walter Musillo. Al centro del faccia a faccia, a Palazzo di città, il nodo delle prossime elezioni provinciali. A quanto si apprende, nessuna decisione: i due fanno sapere che si è trattato di un incontro interlocutorio, in cui sono stati affrontati soprattutto i problemi che necessitano di una particolare attenzione. Tutto questo a poche ore dalla direzione provinciale del pd di Taranto che aveva dato il via libera alle larghe intese per l’elezione del Presidente della Provincia. Da un lato, quindi, l’indiscrezione della candidatura trasversale di Martino Tamburrano, dall’altro l’autocandidatura del primo cittadino di Taranto. Ma per sapere cosa accadrà all’interno del centrosinistra bisognerà attendere ancora qualche giorno. 

RIAPERTI I TERMINI DEL RIPESCAGGIO

ROMA 29 AGO - In seguito alla carenza di organico in Lega Pro, determinata dal passaggio del Vicenza in Serie B, la Figc ha deciso di riaprire i termini delle domande di ripescaggio in Lega Pro fino alle ore 19 di martedì prossimo, 2 settembre. Si applicheranno criteri e procedure previsti dal Comunicato Ufficiale 171/A del 27 maggio scorso, dando priorità alle società che hanno disputato il Campionato Interregionale nella stagione 2013/2014. Soltanto qualora permanesse il vuoto di organico, saranno valutate le domande delle società retrocesse dalla Lega Pro nella stagione 2013/2014.

BOATI A TARANTO. ERANO AEREI MILITARI

Questa mattina, intorno alle 11:30, tre velivoli Eurofighter dell’Aeronautica Militare nell’ambito della attività addestrativa hanno effettuato un passaggio supersonico, ovvero a velocità superiore alla velocità del suono, della durata di 5 minuti. Lo rende noto un comunicato del 36 Stormo di Gioia del Colle (Bari) dell’Aeronautica Militare. L'iniziativa, autorizzata nell’ambito della normale attività di volo programmata, è stata svolta sul Mar Ionio a 5 miglia nautiche dalla costa di Taranto e ad una quota di oltre 14 km di quota in mare aperto.Il volo effettuato degli Eurofighter non è comunque passato inosservato o per meglio dire «inascoltato». A Taranto in molti si sono allarmati per i boati che si sentivano, senza riuscire a vedere alcun aereo

MANDURIA. MORTALE INCIDENTE STRADALE

MANDURIA (TA), 29 AGO - Un uomo di 75 anni, Michele Serino, di Manduria, è morto in un incidente stradale avvenuto sulla circonvallazione della cittadina ionica. L'auto condotta dall'anziano si è scontrata con un'altra vettura all'altezza di una stazione di rifornimento carburanti. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, che hanno tentato invano di rianimare il 75enne. Ferite lievi per il conducente dell'altra auto. I rilievi sono stati compiuti dalla Polizia municipale.

ISTITUTO PACINOTTI: RISCHIO "SOVRAFFOLLAMENTO"

Sovraffollamento e rischio di dover eliminare i laboratori. Grido d’allarme lanciato dal dirigente scolastico dell’istituto Pacinotti di Taranto. Il prof.Angelo Esposito, che tra qualche giorno terminerà la sua gestione , ha ricevuto una nota dell’amministrazione provinciale con la quale si comunica che già dalla settimana prossima si provvederà al trasferimento dell’intero istituto d’arte “Calò”, ex “Lisippo”, nella sede dell’istituto ex “Fermi”, di pertinenza del Pacinotti. Di conseguenza, le classi attualmente sistemate nell’ex Fermi, dovranno essere sistemate nella struttura centrale del “Pacinotti”.

“Un provvedimento inaccettabile” ha commentato il prof.Esposito, non possiamo intasare la nostra sede, non c’è spazio per altre classi. Una situazione del genere – commenta – causerebbe un vero e proprio intasamento della scuola.”.

“Non sappiamo dove sistemare altre classi – ha detto in conferenza stampa – potremmo essere costretti ad occupare i laboratori con le classi e quindi non poter svolgere più attività laboratoriale che, ricordo, è da diversi anni obbligatoria”.

 

“Capisco la politica di spendine review della Provincia – continua il prof.Esposito – ma questa è una scelta che non è assolutamente praticabile”.

CALL CENTER: ESPOSTO IN PROCURA

29 AGO- La Cgil di Taranto denuncia una truffa nel settore dei call center e parla dell’ennesimo episodio di sfruttamento e raggiro. Questa volta si è verificato nel comune di Grottaglie dove un’azienda del comparto prometteva contratti part time a tempo indeterminato per la vendita di prodotti telefonici. “Ma- spiega Andrea Lumino segretario generale SLC Cgil- chi conosce il settore sa bene che parlare di contratti stabili sull'outbound è impossibile. In questi mesi diversi lavoratori sono caduti nel tranello, percependo un contratto di prestazione occasionale per i 10 giorni e poi lavorando senza firmare nulla per mesi, con la promessa di firmare a breve un contratto a tempo indeterminato. Si percepiva un compenso invece di 300 euro al mese, senza busta paga o contratti firmati: dopo l'ennesimo litigio per il mancato contratto arriva la beffa”. A seguito delle giuste lamentele delle lavoratrici per il mancato compenso del mese di luglio e la conseguente rinuncia a lavorare, è arrivata una raccomandata di recesso per abbandono del posto di lavoro. “Siamo fuori dal mondo” è il commento del sindacato che annuncia l’apertura di una vertenza e, sull’accaduto, ha già inoltrato un esposto alla Procura. 

 

PROVINCIA: SI ALLE LARGHE INTESE

29 AGO-C’è la decisione della direzione provinciale del partito democratico di Taranto, chiamata a pronunciarsi sulle prossime elezioni provinciali. Si alle larghe intese: 64 i voti favorevoli, 27 i contrari. In vista del voto per il presidente, fissato per il prossimo 28 agosto, il partito ha scelto la strada dell’apertura. Il dibattito è andato avanti per ore, nella sede di via Principe Amedeo, in tarda serata la scelta di un accordo e di un allargamento. Negli ultimi giorni il partito era risultato spaccato: la componente renziana aveva detto di voler intraprendere da subito questa strada, sostenendo la candidatura alla presidenza della Provincia dell’attuale sindaco di Massafra, Martino Tamburrano. Altri esponenti del partito volevano invece una personalità interna al centrosinistra e una maggiore autonomia. Infine, da capire, la decisione del sindaco di Taranto Ezio Stefano. A quanto si è appreso, il segretario Walter Musillo vorrebbe chiedere al primo cittadino un passo indietro, rinunciando così all’autocandidatura. Ma ancora nessun faccia a faccia.

 

MIGRANTI: ARRIVATI IN 325

29 AGO- In 325, dopo essere stati salvati nei giorni scorsi, sono approdati in mattinata a Taranto.  Sono i migranti recuperati nelle acque del Mediterraneo nell’ambito dell’operazione “Mare Nostrum”. Questa volta hanno viaggiato a bordo della nave della Marina militare Fenice, sbarcata al molo S. Cataldo. Si tratta di 133 uomini, 70 donne (di cui 4 in stato di gravidanza) e 122 minori- di età compresa tra i 4 e i 10 anni- di cui 63 femmine e 59 maschi. Provengono da Siria, Palestina, Libia, Bangladesh e Filippine. Subito operativa la macchina dei soccorsi: visite mediche, assistenza, fornitura di indumenti, acqua e vitto. Alcuni saranno ospitati nelle strutture da tempo individuate dal comune, altri partiranno verso altre destinazioni. Tutto questo è possibile anche grazie al dispositivo organizzativo che mette insieme comune, Prefettura, Asl, Croce Rossa, Caritas e altre associazioni di volontariato. Dal primo sbarco, datato 11 maggio, sono oltre 10 mila i migranti giunti a Taranto.

 

INCIDENTE STRADALE MORTALE: VITTIMA UN 19ENNE

28 AGO- Incidente mortale sulla strada provinciale 14. A perdere la vita un diciannovenne di Palagianello. Si tratta di Ivan Angelillo. Per cause ancora in corso di accertamento, la sua auto-una Fiat Punto- si è ribaltata. Per lui non c’è stato nulla da fare. Il fatto si è verificato sulla strada che da Palagianello conduce a Castellaneta Marina. Il fatto poco dopo le 16. Il giovane viaggiava da solo. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale e personale sanitario del 118. Ulteriori accertamenti chiariranno la dinamica dell’accaduto.

 

LAVORI PORTO: ANNULLATA L’AGGIUDICAZIONE

28 AGO- Con un procedimento di autotutela, l’Autorità Portuale di Taranto ha annullato l’aggiudicazione dei lavori per il porto all’azienda Matarrese. Nel contempo, con procedura d’urgenza, gli stessi interventi sono stati affidati al Consorzio Stabile Grandi Lavori. 

200 MIGRANTI A TARANTO, DOMANI ALTRI 350

TARANTO 28 AGO - Circa 200 migranti provenienti in bus da Brindisi sono giunti oggi a Taranto e sono stati sistemati dal Comune  nell'ex mercato di via Orsini e in un albergo alla periferia della città. Domattina alle 8 ne arriveranno altri 350 nel porto jonico, a bordo di una nave della Marina Militare: sono di nazionalità siriana, libica e palestinese. Oltre cento sono minori. Anch'essi verranno sistemati provvisoriamente in sedi comunali. L'amministrazione comunale invita i cittadini a manifestare la loro solidarietà ai profughi donando loro indumenti (anche intimi), prodotti per l'igiene personale), acqua e alimenti, da consegnare nel centro di raccolta allestito nella sede del comando della Polizia locale, in via Acton (zona via Magnaghi).

MIGRANTI: SBARCO A BRINDISI, ALCUNI SISTEMATI A TARANTO

28 AGO - Saranno ospitati anche nelle strutture di Taranto alcuni dei 407 migranti sbarcati a Brindisi a bordo della petroliera Acs Bright, battente bandiera di Singapore.

 

La nave è giunta nel porto di Brindisi e attraccata per le sue dimensioni al molo di Punta Riso. I migranti, quasi tutti di nazionalità siriana, sono stati soccorsi a largo delle coste libiche. Gli stranieri sono stati accolti in tende da campo sistemate sul molo. Dalle prime verifiche non risultano emergenze sanitarie. I 407, oltre che nei centri dislocati a Taranto, raggiungeranno anche le Marche e l’Abruzzo. 

BATTERIO KILLER ULIVI: C'E' IL PIANO DEL MINISTERO

28 AGO - Evitato l’espianto degli ulivi pugliesi affetti dall’ormai nota “Xylella fastidiosa”. La Regione Puglia ha chiesto al ministro Martina l’istituzione di una task force internazionale e maggiori risorse per far fronte al batterio che sta mettendo in ginocchio gli agricoltori pugliesi.

Si è svolta al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali la riunione per affrontare l’emergenza che ha colpito gli ulivi salentini.

“Abbiamo trovato un ampio margine di condivisione e accoglienza rispetto alle nostre richieste da parte del Ministro – spiega l’Assessore regionale Fabrizio Nardoni - a cominciare dal risultato che allontana definitivamente la soluzione più drammatica per la Puglia, cioè quella dell’eradicazione”, cioè l’estirpazione delle piante. Lo stesso Ministro – fa sapere Nardoni - si è detto disponibile a sostenere la nostra battaglia contro le decisione assunte da Bruxelles.

Ancora una volta la Regione ha ribadito la necessità di rendere l’emergenza salentina una questione nazionale e internazionale – dice Nardoni - con il coinvolgimento di una rete di esperti e ricercatori ancora più estesa e in grado di accogliere pareri e risultanze anche da parte di organismi internazionali specializzati nel settore.

L’Assessore Nardoni avrebbe inoltre avanzato la richiesta di rimpinguare il tetto di spesa nazionale individuato per affrontare l’emergenza e avrebbe raccolto una disponibilità di massima in tal senso da parte dello stesso Ministro Martina.

La riunione ha preso in esame gli adempimenti conseguenti alla Decisione della Commissione europea, che chiedeva  di identificare le “zone infette” e le zone circostanti denominate “zone cuscinetto”. La Puglia ha indicato la gran parte della provincia di Lecce “zona infetta” e in tale area proseguiranno le azioni di monitoraggio e di contenimento della diffusione del batterio.

Inoltre, la Regione ha proposto un cordone sanitario (barriera lunga dallo Ionio all’Adriatico) per impedire la diffusione a Nord del Salento, costituita da una zona "cuscinetto" nella quale procedere ad incisive azioni di lotta al batterio.

 

 

 

INCIDENTE TECNICO ALL'ILVA

TARANTO 28 AGO - Incidente tecnico ieri sera  all’Ilva di Taranto, fortunatamente senza conseguenze per i lavoratori. Poco dopo le 23 un cosiddetto “siluro” pieno di ghisa fusa si è ribaltato, creando qualche apprensione nello stabilimento. L’intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale, richiesto in un primo momento, non è stato più necessario, in quanto il personale interno dell’Ilva ha risolto il problema in tempi brevi, mettendo in sicurezza l’area interessata dall’incidente.

 

SOCCORSO IN MARE A TORRE OVO

TARANTO 28 AGO - Brutta avventura per un diportista, la notte scorsa, nelle acque del Tarantino. In località Torre ovo l’uomo era finito in mare, a causa della rottura dell’albero di quattro metri del suo catamarano, restando pericolosamente impigliato in alcuni cavi di acciaio. Nonostante ciò è riuscito ad avvertire i carabinieri che, giunti sul posto con una motovedetta, sono riusciti a salvarlo e a mettere in sicurezza l’imbarcazione danneggiata.

SCONGIURATA PER ORA CHIUSURA CORTE APPELLO A TARANTO

27 AGO - Dopo un incontro con il ministro della Giustizia Andrea Orlando, l'on.di Forza Italia Gianfranco Chiarelli ha diffuso la seguente nota stampa:

"Il provvedimento che prevede la possibile soppressione della sede distaccata della Corte d'Appello di Taranto, non andrà in discussione, come inizialmente previsto, nel prossimo consiglio dei ministri del 29 agosto p.v. A darmi personale assicurazione lo stesso ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Nel corso dell'incontro odierno con il ministro Orlando, dedicato prioritariamente al confronto sulla ipotesi di riforma della giustizia, al quale ho partecipato in qualità di capogruppo Forza Italia in commissione Giustizia, ho avuto modo di rappresentare al ministro la assoluta inopportunità di un provvedimento di chiusura della sede di Taranto della Corte d'Appello, invitandolo ad approfondire le valutazioni relative ai carichi di lavoro e ai relativi reali costi di gestione. Dopo gli accorpamenti di molte sedi periferiche dei tribunali, che non hanno determinato riduzione dei costi, semmai un trasferimento in termini di soggetti gravati dagli stessi, Taranto non può consentire ulteriori tagli lineari che penalizzerebbero ulteriormente l'intera platea di operatori ed utenza. Il ministro ha accolto il mio invito ad approfondire la questione sospendendo quindi ogni iniziativa già avviata, in attesa di un prossimo incontro sul tema al quale prenderà parte, come già previsto e concordato, anche il collega on.le Michele Pelillo.".

 

 

AVVOCATI TARANTO: "NO A SOPPRESSIONE CORTE APPELLO"

27 AGO - Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Taranto ha tenuto una riunione straordinaria per discutere dell’ipotesi di soppressione della sede distaccata della Corte d’appello di Lecce a Taranto. Per ora solo una ipotesi, ma già al vaglio del prossimo Consiglio dei ministri di venerdì 29 agosto in tema di riforma della giustizia. Sul sito del ministero della Giustizia si fa riferimento alla proposta di ridefinire ulteriormente la geografia giudiziaria, dopo i tagli del 2012 (con la soppressione di 30 tribunali), limitando tramite accorpamento alcuni distretti di Corte d’appello (probabilmente da 26 a 20). Il sito informa che potranno essere soppresse le sedi distaccate delle Corti, come Bolzano, Sassari e Taranto, “là dove necessario per rispettare gli standard minimi di efficienza”. «L’avvocatura ionica si oppone con forza a questa ipotesi – spiega il presidente dell’Ordine Angelo Esposito -  perché la soppressione, a fronte di un grave disservizio per cittadini ed avvocati non comporterebbe chissà quale risparmio al governo e poi perché non è vero che la sezione distaccata di Taranto non mantiene standard di efficienza, anzi, il numero di procedimenti giudiziari non è assolutamente diminuito rispetto a quando fu istituita la sezione distaccata».

Il presidente Esposito annuncia che convocherà presto la consulta delle associazioni di categoria per portare la discussione al centro del dibattito di tutti gli avvocati tarantini. Rilancia inoltre la costituzione del comitato per il mantenimento della sezione distaccata a Taranto, al quale auspica la partecipazione anche da parte dei magistrati ionici ed invita infine i due parlamentari ionici Michele Pelillo (Pd) e Gianfranco Chiarelli (Fi), entrambi avvocati, a far sentire al governo la voce di dissenso su tale sciagurata ipotesi.

 

Le logiche del risparmio – spiega ancora Esposito - della spending review e della razionalizzazione non possono passare a spese della qualità di vita dei cittadini e dei loro diritti costituzionali. Il danno per i cittadini di Taranto e della sua provincia in termini di servizi e garanzie sarebbe enorme, un colpo mortale al territorio, oltre ai gravi disagi derivanti dalle trasferte, che comporterebbe per gli avvocati, specie quelli che operano nella provincia occidentale».

CAMPOMARINO: ASPETTANDO I "PICCOLI" DI TARTARUGA

27 AGO - E’ conto alla rovescia a Campomarino di Maruggio per la schiusa delle uova di tartaruga “Caretta Caretta”. I gruppi WWF-Taranto, WWF-Martina Franca e GreenRope hanno allestito con delle reti un corridoio che dal nido arriva alla riva, sorvegliando l’intera zona in cui sono state trovate le 21 uova. Responsabile del nido il WWF-Policoro. I gruppi dell’associazione hanno organizzato un presidio permanente. La schiusa è attesa nei prossimi giorni e, secondo le previsioni, dovrebbe avvenire entro la prima settimana di settembre.

“I piccoli di tartaruga, senza nemmeno saperlo, hanno anche creato l’occasione di fare rete sociale alla vecchia maniera. Si è creato un bell’ambiente intorno al nido, con questi volontari provenienti da tutta Europa”: questo il commento del WWF di Taranto che aggiunge “non sono certo pochi i bambini, incuriositi e impazienti di vedere le tartarughine nascere. Questo esemplare ancora una volta, si mostra degna del ruolo che per millenni le è stato conferito, quello di araldo della Natura. Una cosa normale come la nascita di cuccioli di tartaruga oggi non è più così scontata, lo sappiamo, ma la Vita ha ancora il potere di richiamare alcuni di noi. Tra tanti menefreghisti, tra tanti uomini privi di scrupoli che non ci avrebbero pensato due volte a piantare l’ombrellone in mezzo a quelle uova, piccoli gruppi di gente che crede nella sacralità della Natura può dare ancora molto” scrivono GreenRope e WWF-Taranto. 

 

Quella che ora è una vera e propria nursery delle tartarughe, è stata allestita dopo il ritrovamento, lo scorso 27 luglio, di 21 uova di “Caretta Caretta”. Secondo una stima, le uova erano circa 80, ma molte sono state calpestate da ignari bagnanti oppure trasportate dalle mareggiate, fino ad arrivare a 21 unità. Si tratta del secondo ritrovamento a Campomarino dopo quello del 2011. E nei prossimi giorni si attende la nascita dei piccoli e la consueta marcia verso il mare: uno spettacolo unico che in questi giorni sta catalizzando l’attenzione di numerosi turisti, arrivati nella marina di Maruggio proprio per assistere a questo affascinante fenomeno naturale. 

ILVA. GALLETTI: "PIANO AMBIENTALE LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI"

27 AGO - “All’Ilva si potrà fare impresa solo ed esclusivamente se ci sarà il rispetto pieno dell'ambiente che non c'è stato negli anni scorsi". Queste le dichiarazioni del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti a margine di un importante meeting a Rimini sul momento economico e di crisi in Italia.

 

Secondo il ministro “Il piano ambientale non è il problema dell'Ilva ma è la soluzione del problema. Per il siderurgico – spiega Galletti - abbiamo proceduto alla nomina del dottor Carubba come sub commissario di Piero Gnudi. Penso sia una nomina importante. L'avvocato Carubba ha le qualità e la storia idonea per svolgere bene quel mestiere. Penso che sarà un aiuto alla risoluzione dei problemi dell'Ilva". Il ministro poi rincara la dose e fuga ogni dubbio sulle intenzioni del Governo, garantendo un’attenzione massima alla questione ambientale: "Chi vorrà fare impresa a Taranto lo farà solo rispettando l’ambiente, questo deve essere chiaro a qualsiasi investitore che ha intenzione di andare a Taranto".

PERDE AL GIOCO, SIMULA RAPINA

PALAGIANO (TA), 27 AGO - Ha dilapidato tremila euro in scommesse e poi ha simulato una rapina nel tarantino, ma è stato scoperto e denunciato dai carabinieri. Si tratta di un 27enne di Massafra, ha denunciato ai carabinieri di Palagiano che, mentre era in auto era stato avvicinato da due persone in moto che lo avevano minacciato con un coltello, facendosi consegnare tremila euro. Ma i militari hanno scoperto che il giovane, uscito dalle poste con il denaro, era andato alla sala scommesse perdendo tutto.

FERIMENTO DI PORTA NAPOLI. INDIVIDUATO L'AUTORE

TARANTO 27 AGO - Gli agenti della Sezione Volante  hanno denunciato in stato di libertà, per lesioni volontarie aggravate, un 49enne tarantino ritenuto l’autore del ferimento di un uomo e di una donna avvenuto la notte del 25 agosto nei pressi di porta Napoli. La Polizia, sin dai momenti successivi al fatto di sangue ne aveva individuato il responsabile. Le indagini, indirizzate soprattutto al controllo di tutti i luoghi abitualmente frequentati dal ricercato, hanno pertanto messo alle strette l’uomo che, ritenendo di non avere più possibilità di nascondersi, si è consegnato agli agenti della Questura. Lo stesso ha contribuito anche al ritrovamento dell’arma del delitto, un coltello a serramanico, che era stato abbandonato in via Garibaldi

CASO MARO'. RINNOVATE LE GARANZIE BANCARIE

NEW DHELI 27 AGO - Il giudice speciale indiano Reetesh Sing ha preso atto oggi a New Delhi del rinnovo delle garanzie bancarie legate alla libertà provvisoria di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, comunicato giorni fa dalla difesa dei fucilieri di Marina trattenuti in India presso la Corte suprema. Il magistrato ha comunque chiesto alla polizia Nia di presentare venerdì un rapporto di verifica del buon esito dell'operazione.
   

RAPINA L’EUROSPIN: BOTTINO 1000 EURO

27 AGO- Ha fatto irruzione all’Eurospin di San Giorgio Jonico, portando via 1.000 euro. E’ accaduto ieri sera, all’ora di chiusura. Con il volto coperto e armato di pistola, il rapinatore ha puntato l’arma contro la cassiera e si è fatto consegnare l’incasso. I clienti, fatti posizionare tutti con le mani in alto, hanno vissuto momenti di terrore. Sull’accaduto indagano i carabinieri, che hanno già a disposizione le immagini del sistema di video sorveglianza. Difficilmente, però, queste potranno essere utili, dal momento che l’uomo aveva il volto coperto. 

 

TEMPA ROSSA, NUOVE INFORMAZIONI ALL’EUROPA

27 AGO- Alla Commissione Europea nuove informazioni su Tempa Rossa. A fornirle è l’associazione “Legamjonici contro l’inquinamento” che, dopo l’ufficialità del parere negativo del Consiglio Comunale al progetto, ha integrato la petizione del 2011 in cui sono evidenziate tutte le criticità ambientali e quelle connesse alla direttiva Seveso sui rischi di incidenti rilevanti. “Il documento inviato- spiega in una nota stampa Daniela Spera- mette in evidenza il conflitto esistente tra il parere negativo espresso dal Consiglio Comunale e la palese volontà da parte dei Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico di autorizzare il progetto Eni”. Restano tuttavia delle perplessità su quanto stabilito dal Comitato Tecnico Regionale e dall’ingegner Ciaccia, rappresentante del Comune di Taranto all’interno del CTR. “L’ente si occupa della valutazione dei rischi di incidenti rilevanti per stabilimenti industriali esistenti e per i nuovi progetti e ha approvato il Rapporto Preliminare di Sicurezza, rilasciando il nulla osta di fattibilità ad alla raffineria per il progetto. Se Ciaccia- prosegue Spera- ha espresso parere favorevole lo ha fatto dunque entrando apparentemente in conflitto con le motivazioni che hanno spinto il Consiglio Comunale a dare parere negativo”. Da qui la richiesta inoltrata al consigliere comunale Gianni Azzaro, capogruppo di maggioranza, di poter incontrare il rappresentante comunale al Comitato Regionale per accedere nel più breve tempo possibile alla documentazione necessaria alla verifica di tutti i pareri espressi. “Nonostante la disponibilità manifestata- conclude la nota- il consigliere Azzaro non ha mai provveduto a fissare l’incontro”.

SCHIANTO IN MOTO, MUORE A 36 ANNI

26 AGO - Incidente mortale alla periferia di Taranto. Un uomo di 36 anni  (Biagio Locricchio) era in sella al suo scooter quando,  in Via Alberto Sordi,  avrebbe perso il controllo della motocicletta, finendo in una scarpata.Quando sono giunti i soccorsi per l'uomo non c'era più nulla da fare; sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia stradale.

MULTATO, BOTTE DA ORBI AGLI AUSILIARI DEL TRAFFICO

 

 

26 AGO - Brutta avventura per due ausiliari del traffico dell’Amat nel primo pomeriggio di oggi  in pieno centro a Taranto. Avevano da poco emesso una multa nei confronti di un automobilista che aveva parcheggiato la sua auto in Via Crispi, quando l’uomo si sarebbe scagliato con violenza su i due: l’ausiliare del traffico donna sarebbe stata colpita tre volte dal giornale che il conducente aveva con sé, mentre il suo collega avrebbe ricevuto due pugni.

Il fatto è avvenuto intorno alle 13.30 di oggi e ci è stato riferito dal marito della donna vittima dell’aggressione.

Quest’ultima si è recata al pronto soccorso del SS. Annunziata per le cure e ha poi provveduto a sporgere denuncia dell’accaduto ai carabinieri.

GLI STUDENTI BOCCIANO I PROFESSORI

(ANSA) - BARI, 26 AGO - Gli esami stavolta sono per i professori e i docenti dell'università di Bari non ne escono bene. Le "pagelle", venute fuori dai sondaggi tra gli studenti, sono state pubblicate sul portale dell'università "Aldo Moro".
    Secondo le valutazioni un sesto dei docenti universitari baresi non usa la posta elettronica. Il 20% invece è restio a utilizzare in cattedra lucidi, computer e video. Il report relativo al 2012/2013 riguarda 24 dipartimenti per 121 corsi di laurea e 2.466 insegnamenti.
   

TARANTO FC , IL SETTORE GIOVANILE ANCORA ALLA FONDAZIONE

26 AGO - Dopo di giorni di riposo dall'amichevole pareggiata 0-0 allo stadio Iacovone contro il Cosenza, riprenderà mercoledì 27 agosto la preparazione del Taranto Football Club. La squadra si ritroverà agli ordini di mister Favo per una seduta pomeridiana. La settimana di allenamento prevede una doppia seduta al giovedì e al venerdì, mentre sabato allenamento al mattino. Prevista per domenica la disputa di una partitella. Il Taranto Football Club 1927 informa, inoltre, che è ripartita a pieno regime da ieri, lunedì 25 agosto, l'attività del settore giovanile rossoblu. Affidato anche per la stagione 2014-2015 alla gestione della Fondazione Taras, in campo sono scese tutte le formazioni del vivaio rossoblu la preparazione del settore giovanile, sul terreno dello Iacovone B sono scese in campo tutte le categorie, Juniores, Allievi e Giovanissimi per il primo giorno di allenamento.

SULLO SCONTRINO INSULTO AI GAY

26 AGO- Sullo scontrino della pizzeria, una spiacevole sorpresa. Oltre coca cola, birra e pizza, una scritta omofoba, inequivocabile: “Mi raccomando so ricchioni“. Sarebbe capitato a quattro ragazzi omosessuali, a cena in una pizzeria di Maruggio. Il fatto, che risalirebbe alla metà di luglio, è stato reso noto solo nelle ultime ore e sta facendo il giro del web, riportato on line anche da testate giornalistiche locali e nazionali. I giovani, alla vista della scritta, sarebbero rimasti sconcertati, chiedendo immediate spiegazioni al titolare, visibilmente mortificato e- a quanto pare -all’oscuro dell’accaduto. Si sarebbe poi scusato con la comitiva, ricontattando successivamente i ragazzi per informarli di aver allontanato il cameriere che li aveva serviti al tavolo.

 

100 TORTORE TROVATE MORTE: DENUNCIATO TARANTINO

26 AGO- Oltre cento tortore selvatiche morte sono state sequestrate dal Corpo Forestale dello Stato di Brindisi e dai funzionari della Dogana, in servizio al porto. Nei guai è finito un uomo di 37 anni, di Taranto, che è stato denunciato. Infatti, si tratta di fauna a rischio di estinzione, trovata nell’auto condotta proprio dal giovane. La scoperta, durante i consueti controlli di mezzi e passeggeri in arrivo dalla Grecia. L’uomo era sprovvisto di documentazione sanitaria e dei certificati idonei all’importazione e alla detenzione degli esemplari nella Comunità europea. La selvaggina è stata confiscata e distrutta su indicazione del pm di turno. 

 

CONTROLLI DEI CARABINIERI: C’E’ IL BILANCIO

26 AGO- Servizio coordinato a largo raggio nel territorio di Martina Franca, San Giorgio Jonico, Grottaglie e Montemesola da parte dei carabinieri che hanno avviato un’attività straordinaria di controllo. Nello specifico, i militari della Compagnia di Martina Franca hanno denunciato 3 persone per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria, in quanto sorpresi in casa in compagnia di persone non autorizzate; una donna di Grottaglie, sottoposta alla sorveglianza speciale, che è risultata assente dal proprio domicilio; infine due rumeni colti a compiere accattonaggio mediante l’impiego di minori. Nello stesso contesto, 6 giovani sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Taranto perché trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente. Complessivamente sono stati sequestrati 24 grammi di marijuana e 5 di cocaina. Infine, sono state elevate 15 contravvenzioni per infrazioni al codice della strada, una patente di guida è stata ritirata e due veicoli sono stati sequestrati.

 

VISITE GUIDATE IN CITTA' VECCHIA

 26 AGO- Tre visite guidate gratuite, con altrettanti  itinerari differenziati: è questa la proposta dell'Associazione "Taranto Centro Storico" per le domeniche del 31 agosto 7 e  14 settembre, dalle 9.30 alle 12.30 con appuntamento in piazza Castello, a Taranto. L’evento “Alla riscoperta delle nostre radici” è giunto alla sua dodicesima edizione e, ogni anno, registra migliaia di partecipanti, turisti compresi. Si tratta di un percorso nel borgo antico tra storia, usanze, credenze, espressioni dialettali, ma anche arte e architettura. Se si vuole prenotare (ma non è obbligatorio) o avere ulteriori informazioni si può chiamare Enzo Risolvo al 340-2860566.  

ANCORA UN SUICIDIO NEL TARANTINO

PULSANO (TA) 25 AGO - Ancora un suicidio in provincia di Taranto. Dopo i vari episodi verificatisi negli ultimi tempi nel capoluogo, questa volta teatro del dramma è stato il Comune di Pulsano, in località Le Canne: a togliersi la vita, impiccandosi, un ragazzo di 22 anni. Si ignorano, al momento, i motivi del tragico gesto. Sull'episodio indagano i carabinieri della compagnia di Manduria.

Pagina 1 di 49

Move
-

Taranto

Top Headline
RIPESCAGGIO, SUMMIT SOCIETARIO

Vertice societario  del Taranto per mettere a punto i dettagli relativi alla ricapitalizzazione e preprare la documentazione necessaria da presentare entro martedi 2 settembre alle 19 alla FIGC. I dirigenbti ed i soci ionici si sono dati appuntamento nello studio del notaio De Francesco per completare l'iter burocratico dopo la ricapitalizzazione della scorsa settimana. Si è reso necessario rivedere un aspetto tecnico ritenuto non corretto nella prima assemblea. La partita a distanza con l'Arezzo è apertissima e la dirigenza con in testa il presidente Campitiello non vuole lasciare nulla di intentato.

PROVINCIALI, EMILIANO DICE NO ALLE LARGHE INTESE. "CANDIDEREMO SINDACI DI CENTROSINISTRA", SCRIVE SU TWITTER. OGGI A TARANTO L'INCONTRO TRA I SINDACI

“Condivido preoccupazioni di chi teme alleanze anomale in Puglia. Chiederò alla direzione regionale di candidare ovunque presidenti di centrosinistra”. Il segretario regionale del Pd Michele emiliano, con un tweet, mette un freno alle larghe intese a proposito dell’elezione dei presidenti delle province. “Daremo indicazione di candidare ovunque sindaci di centrosinistra”, spiega Emiliano su twitter; “Speriamo che vi vadano bene e che li votiate”. Poi risponde a Dario Stefano sgombrando il campo da accordi con Forza Italia e ipotizzando intese con SEL purché siano rispettate. Messaggi che scompaginano il quadro politico e potrebbero cambiare le carte in tavola in casi come quello in provincia di Taranto, dove il PD, con l’ultima direzione, ha – a maggioranza – detto sì alle larghe intese, aprendo di fatto la strada all’ipotesi di candidatura del sindaco di Massafra Martino Tamburrano, esponente di Forza Italia. Una situazione complessa, perché all’orizzonte, c’è anche la questione delle primarie per la candidatura alla presidenza delle prossime elezioni regionali che vedono in campo anche l’ex sindaco di Bari. All’appuntamento del 28 settembre si è candidato anche il sindaco di Taranto Ezio Stefano, che troverebbe il consenso di Sel e di una parte della minoranza del Pd e potrebbe essere disposto a ritirare la sua candidatura solo in presenza di un altro candidato di centrosinistra. Dopo il confronto con il segretario provinciale del Pd Musillo, è previsto oggi l’incontro tra Ippazio Stefano e i sindaci dei comuni della provincia, chiamati a fine settembre al voto insieme ai rappresentanti dei consigli comunali. I giovani democratici, invece, hanno convocato un’assemblea aperta a tutte le forze di centrosinistra.

SI SCAGLIA CON UNA PIETRA CONTRO I CARABINIERI, ARRESTATO GIOVANE GHANESE

I carabinieri della Compagnia di Martina Franca hanno arrestato in flagranza dei reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale di Clament Dondima, nazionalità ghanese, 22 anni, incensurato. Il giovane sostava pericolosamente lungo una strada principale situata nel Comune di San Giorgio. I carabinieri lo hanno invitato ad abbandonare la strada, perché avrebbe potuto creare pericolo per se e per gli altri utenti della strada. Per tutta risposta, il giovane ha reagito opponendo dapprima resistenza e successivamente scagliandosi fisicamente nei confronti dei due militari che sono stati percossi con una pietra. Supportati da una pattuglia del NAS di Taranto, in transito lungo quella via in quel momento, e successivamente sostenuti anche dal pronto intervento di una pattuglia della Stazione di San Giorgio Jonico, i due agenti hanno riportatop lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.   Il ghanese è stato tratto in arresto dai militari della Stazione di San Giorgio Jonico e, una volta terminate le formalità di rito, posto in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Tutte le puntate di Smile con Uccio De Santis

Le Ricette di Studio100tv con Valentina De Palma

STUDIO100 RADIO LIVE

I NOSTRI TG

I Servizi di studio100.it

I NOSTRI FAN SU FACEBOOK

MyReport, clip recenti

Succede nelle campagne di Castellaneta Views : 2745
Incendio in Viale Virgilio angolo Via Umbria Views : 3832

Twitter

Login, anche con facebook

Login Form