ACCORDO PER L’ISTITUZIONE DI UNA BASE OPERATIVA PER L’AVIAZIONE GENERALE SULL’AEROPORTO DI TARANTO-GROTTAGLIE

Firmato nella sede di Aeroporti di Puglia l’accordo che prevede l’istituzione di una base operativa (fixed base operator) per l’aviazione generale nell’aeroporto di Grottaglie. Ovvero: Delta AeroTaxi si occuperà dell’erogazione dei servizi di assistenza a terra nell’aeroporto “M. Arlotta”.

“La firma di oggi rappresenta un momento importante per lo scalo di Grottaglie – ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti. Grazie all’accordo, l’aeroporto jonico potrà così offrire servizi di eccellente qualità ad un segmento di domanda ad alto valore aggiunto con significative ricadute economico-sociali sul nostro territorio. Il “business” di Aeroporti di Puglia opera sempre più verso il mercato internazionale, mostrando particolare interesse, in questa fase, verso gli scali greci, croati, del Montenegro e dell’Albania”.

L’attivazione di questo servizio, al quale si giunge dopo una procedura competitiva per la subconcessione di aree dell’aeroporto di Grottaglie destinate ai servizi di assistenza a terra per l’aviazione generale, compreso l’aerotaxi, nasce per riequilibrare l’utilizzo delle quattro infrastrutture aeroportuali pugliesi e dalla necessità di adeguare le aree aeroportuali al nuovo scenario industriale e, conseguentemente, le infrastrutture di volo necessarie anche al traffico commerciale.

“Firme come quella di oggi – ha detto il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – riempiono il cuore di orgoglio. Grazie al lavoro sinergico con Aeroporti di Puglia restituiamo a Taranto il ruolo che le spetta e rafforziamo un territorio con nuove iniziative con opzioni di sviluppo diversificate e di sicuro interesse. Questo tipo di accordo nasce infatti dall’attenzione che la Regione Puglia ha destinato all’aeroporto di Grottaglie, prevedendo una serie di importanti interventi infrastrutturali che hanno consentito e consentiranno la qualificazione delle strutture aeronautiche e l’ammodernamento dell’aerostazione passeggeri”.

Attualmente sullo scalo di Grottaglie, che nell’ambito della programmazione regionale e aziendale riveste una funzione rilevante, anche se non esclusiva, di polo del traffico aereo cargo-logistica ed industriale, ci sono interventi in corso per un ammontare di circa 21 milioni di euro, ricadenti all’interno del sedime demaniale, che riguardano prevalentemente:

• Via di rullaggio TWY “T” dalla testata 17 sino all’attuale piazzale “A” (piazzale Alenia) per evitare manovre critiche di back track degli aeromobili codice “E”;
• Ampliamento del piazzale sosta aeromobili “D” (antistante l’aerostazione passeggeri);
• Ristrutturazione dell’Hangar “ex Atitech”.
Ulteriori 7 milioni di euro riguardano l’intervento di riqualifica funzionale del Terminal Passeggeri.

La realizzazione delle opere di infrastrutturazione consentirà, da un lato, la localizzazione di imprese del settore aeronautico/aerospaziale, dall’altro il potenziamento delle infrastrutture di volo anche per lo sviluppo commerciale. Si prevede, inoltre, un ulteriore potenziamento della capacità aeroportuale per le operazioni logistiche e cargo, con la definizione della procedura operativa che consentirà la sosta contemporanea di due aeromobili sul piazzale attualmente dedicato esclusivamente alle operazioni di carico/scarico di competenza Boeing/Leonardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *