ACCUSATA DI RAPINA AD UN ANZIANO, LATITANTE ARRESTATA IN UNGHERIA

Una donna rumena 26 anni, sulla quale pendeva un Mandato di Arresto Europeo emesso lo scorso mese di ottobre, è stata rintracciata e fermata dalla Polizia ungherese in una piccola cittadina di quel paese ai confini con la Romania.
La 26enne era ricercata perché nel gennaio scorso insieme ad una sua connazionale, poi tratta in arresto, si rese protagonista di una rapina nel nostro capoluogo in danno di un anziano signore.
Le due donne prima riuscirono ad avvicinare l’uomo ed instaurare un rapporto confidenziale. Poi inviate dall’anziano signore in casa dopo averlo distratto con abilità riuscirono a versare una notevole dose di sedativo nel caffè del 65enne che cadde in uno stato di sonnolenza.
Le due cittadine rumene così ne approfittarono impossessandosi di 100 euro in contanti, una collanina d’oro, quattro cellulari oltre a numerosi capi d’abbigliamento.
Le immediate indagini degli agenti della Squadra Mobile riuscirono a individuare le due donne, una delle quali era già stata arrestata per un identica rapina compiuta l’estate precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *