ADDIO AL MARCHIO ILVA, ORA SARÀ “ARCELOR-MITTAL”

Le recenti misure adottate dal Comando Marittimo Sud, finalizzate al contrasto del fenomeno di abusivismo/sgombero in ambito militare, continuano a dare i loro frutti.
I Carabinieri per la Marina Militare della locale Stazione di Massafra, durante l’assistenza alle operazioni preliminari di sgombero della Masseria “Varcaturo”, sita in località comprensorio SP/2 di Massafra, eseguite dall’Ufficio Legale del Comando Marittimo Sud Taranto, accertavano che quattro persone, tre uomini ed una donna tutti di Massafra, dopo aver occupato abusivamente l’immobile demaniale, avevano infatti deposiato e accantonato, in più luoghi, dei rifiuti speciali pericolosi di plastica, materiale ferroso, materiale da demolizione edile, suppellettili, pneumatici, carcasse di autovetture e mezzi agricoli.
L’area interessata di circa mq 3.200 ubicata nel comprensorio MM SP/2 Massafra, è stata sottoposta a sequestro preventivo per impedire che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze, mentre i quattro soggetti sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina per il reato di abbandono rifiuti, realizzazione di una discarica non autorizzata ed attività non autorizzata di gestione di veicoli fuori uso, senza prescrizione di messa in sicurezza e stoccaggio sicuro dei rifiuti pericolosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *