AI DOMICILIARI CON LA COCAINA IN CASA

I Carabinieri della Stazione di Palagiano hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’Ordinanza di sostituzione della detenzione domiciliare con quella in carcere, emessa dal Tribunale di Taranto un 28enne, del posto.
La sostituzione della misura ha relazione con la denuncia in stato di libertà del soggetto, fatta dai militari della locale Stazione Carabinieri, i quali, nel corso di uno dei quotidiani controlli rivolti ai soggetti sottoposti alle misure di sicurezza o a forme particolari di espiazione pena, a seguito di una perquisizione personale e domiciliare, presso l’abitazione del 28enne, hanno trovato, nella sua disponibilità, un involucro contenente 3,30 gr. di cocaina, due bilancini di precisione e la somma contante di euro 1.000,00, in banconote di vario taglio, che, unitamente allo stupefacente ed al materiale rinvenuto, veniva sottoposta a sequestro in quanto ritenuta verosimilmente provento dell’attività di spaccio sino a quel momento posta in essere dall’uomo.
A seguito della segnalazione, l’Autorità Giudiziaria, per la condotta tenuta dal medesimo, ha ritenuto necessario sospendere la detenzione domiciliare in quanto incompatibile e ripristinare l’espiazione della pena in regime carcerario.
Il 28enne è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto, mentre lo stupefacente sarà sottoposto ad analisi chimiche –gascromatografiche, per la determinazione del principio attivo, a cura del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *