ALL’AMM. RICCI IL PREMIO “MYSTERIUM FESTIVAL”

Il Mysterium Festival 2016 si è chiuso nella serata della Santa Pasqua di Resurrezione (domenica 27 marzo), nella Basilica Duomo San Cataldo con un grande evento all’insegna della Cultura come volano della crescita sociale ed economica della Comunità.
Sono intervenuti S.E. Monsignor Filippo Santoro, Arcivescovo di Taranto, il professor Mino Ianne, Assessore comunale alla Cultura, Monsignor Emanuele Ferro, Parroco del Duomo San Cataldo, Piero Romano, direttore artistico dell’ICO “Magna Grecia”, e Donato Fusillo, presidente del comitato organizzatore del Mysterium Festival.
La serata è iniziata con il “Concerto di Pasqua” che, dopo l’Allegretto della settima sinfonia di Ludwig van Beethoven in La maggiore, ha visto l’esecuzione, dello luminoso “Magnificat” di John Rutter da parte dell’Orchestra ICO “Magna Grecia”, del L. A. Chorus (Lucania & Apulia) e del soprano Lorena Zaccaria; la direzione è stata di Luciano Acocella, direttore di grandissima esperienza, artista eclettico che divide i suoi interessi tra il repertorio sinfonico, contemporaneo e lirico.
Completato dall’inglese John Rutter nel 1990, il “Magnificat” è un’opera in sette movimenti tratta dall’omonimo cantico biblico in latino, intervallato da passi dell’antico poema mariano inglese “Of a Rose”; l’opera è ispirata non tanto alla tradizione di questa composizione, caratterizzata da un pathos drammatico, quanto piuttosto ai canti mariani dei paesi latini, come il Messico e il Porto Rico, e alle loro atmosfere gioiose e festose.
La “lettura” della partitura del “Magnificat” da parte di Luciano Acocella è riuscita a valorizzare l’orchestrazione policroma di questa opera, giocata su ritmi briosi e soluzioni lontane dai canoni tradizionali delle opere sacre, trasmettendo così al numeroso pubblico il clima felice e raggiante di questa composizione che evoca la gioia di vivere.
Dopo il Concerto di Pasqua si è tenuta la cerimonia di premiazione della seconda edizione del “Premio Mysterium Festival”, un riconoscimento dedicato a personalità del mondo culturale e imprenditoriale che, con spirito di gratuità e di solidarietà, si sono impegnate a favore della nostra Comunità.
Quest’anno il Comitato organizzatore del Mysterium Festival ha deciso di assegnare il premio, un’opera realizzata per l’occasione dall’artista Giulio De Mitri, all’ammiraglio Francesco Ricci.
Nella motivazione del premio si legge che, tra l’altro, quale Comandante di MARIDIPART Taranto dal 2003 al 2007, ultimo prestigioso incarico di una luminosa carriera militare, “in tale veste Francesco Ricci ha intrapreso l’opera di valorizzazione del Castello Aragonese di Taranto, capolavoro del Rinascimento italiano affidato dallo Stato alla Marina Militare a fine XIX secolo. Per i risultati conseguiti in tale opera, nel 2006 è stato insignito della Medaglia d’Oro di benemerito della Cultura dal Presidente della Repubblica Ciampi e, al termine del servizio attivo, è stato nominato curatore del Castello Aragonese, incarico che ricopre tuttora. Nel 2007 ha ricevuto la cittadinanza onoraria del Comune di Taranto per aver promosso come Ammiraglio Comandante prima, e come curatore del castello poi, i lavori di restauro e di ricerca archeologica presso il medesimo castello aprendo nuovi spazi alla cultura e portando un fattivo contributo allo sviluppo culturale e turistico della città.
(Foto e Ufficio Stampa di Marco Amatimaggio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *