Home Cronaca “ALTO IMPATTO” IN CITTÀ VECCHIA, UN ARRESTO E SEQUESTRI DEI CARABINIERI (LE FOTO)

“ALTO IMPATTO” IN CITTÀ VECCHIA, UN ARRESTO E SEQUESTRI DEI CARABINIERI (LE FOTO)

“ALTO IMPATTO” IN CITTÀ VECCHIA, UN ARRESTO E SEQUESTRI DEI CARABINIERI (LE FOTO)
0

Taranto: “Alto impatto”: Controlli dei Carabinieri a garanzia della legalità e del rispetto del Codice della Strada nel centro storico di Taranto.

16 kg di hashish sequestrati ed una persona arrestata.

Oltre 40 carabinieri appartenenti alle diverse articolazioni operative del Comando Provinciale di Taranto, nonché a reparti specializzati, quali il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, il Nucleo Ispettorato del Lavoro, lo Squadrone Eliportato “Cacciatori di Puglia” e il Nucleo Cinofili di Bari, hanno presidiato per l’intera mattinata Città Vecchia, nell’ambito di una vasta operazione di controllo straordinario del territorio disposta dallo stesso Comando Provinciale al fine di prevenire e reprimere gli endemici fenomeni criminali e di illegalità diffusa che affliggono il centro storico.

Il servizio odierno si è prefissato anche lo scopo di garantire la tangibile e rassicurante presenza dell’Arma mediante lo spiegamento di un dispositivo di controllo ad alta visibilità in contesti urbani degradati.

Anche questa volta, il modello operativo prescelto, e attuato ‘sul campo’ dal Comandante della Compagnia Capoluogo, ha permesso di conseguire lusinghieri risultati complessivi. Più in particolare:

– i militari della Sezione Operativa della citata Compagnia hanno rinvenuto e sequestrato circa 16 kg di hashish suddivisi in “panetti”, circa 15.000 euro in contanti all’interno di un edificio abbandonato risultato in uso e quindi riconducibile a D.L.C., 62 enne, con precedenti alle spalle, tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e tradotto presso la locale Casa Circondariale Jonica; nella circostanza, la sostanza stupefacente, contenuta in un vano metallico abilmente occultato, è stata individuata dalle unità cinofile, che hanno fiutato il caratteristico odore dell’hashish già dall’esterno dello stabile, a seguito del preliminare abbattimento di barriere e ostacoli fissi operato dai colleghi dello Squadrone Cacciatori;

– sono state denunciate 2 persone per furto di energia elettrica;

– sono stati perquisiti diversi circoli ricreativi e sottoposte a controlli alcune attività commerciali;

– vari posti di blocco dislocati in punti nevralgici del reticolato urbano circostante, hanno infine consentito di contravvenzionare numerosi autisti e motociclisti indisciplinati. 19 sono state in tutto le contravvenzioni al codice della strada elevate, per lo più, per violazioni connesse al mancato uso del casco, alla mancanza di copertura assicurativa e all’omessa revisione di veicoli, per complessivi € 24.000,00 di sanzioni pecuniarie comminate e 65 punti patente decurtati. Ben dieci i motocicli sequestrati.