Home Cronaca AMBIENTE SVENDUTO, VENDOLA: “MAI FAVORITO L’ILVA”

AMBIENTE SVENDUTO, VENDOLA: “MAI FAVORITO L’ILVA”

AMBIENTE SVENDUTO, VENDOLA: “MAI FAVORITO L’ILVA”
0

Nell’ambito del processo legato all’inchiesta denominata “Ambiente svenduto” l’interrogatorio dell’ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, imputato di concussione aggravata in concorso nei confronti dell’Arpa (l’Agenzia regionale per l’ambiente) per favorire l’Ilva.

Vendola (interrogato dal pm Epifani, dagli avvocati delle parti civili e dal suo stesso legale) non solo ha respinto ogni addebito, ma ha rivendicato che, durante il suo mandato, la Regione ha promulgato leggi all’avanguardia per il contrasto all’inquinamento ambientale a Taranto. Inoltre ha ricordato di essere stato l’artefice del rilancio dell’Arpa, di aver scelto personalmente l’ex direttore generale dell’agenzia, il prof. Giorgio Assennato, definito “scienziato indipendente e di grandi capacità”, e di non aver mai pensato di rimuoverlo dall’incarico, come invece sostenuto dall’accusa.

“Responsabile delle emissioni di benzoapirene oltre i limiti consentiti fu esclusivamente Ilva” ha concluso Vendola al termine dell’interrogatorio, durato circa due ore.