Home Cronaca AVEVANO ANNOTATO LA LISTA DELLE AUTO DA RUBARE

AVEVANO ANNOTATO LA LISTA DELLE AUTO DA RUBARE

AVEVANO ANNOTATO LA LISTA DELLE AUTO DA RUBARE
0

I Carabinieri di Manduria hanno arrestato in flagranza in concorso di tentato furto aggravato di autovettura un 39enne, originario di Oria ed un ragazzo 21enne, originario di Manduria, entrambi con precedenti di polizia specifici per delitti contro il patrimonio. I militari, impegnati in un ordinario servizio di prevenzione e repressione dei reati predatori nell’ambito del territorio della Compagnia di Manduria, transitando in via Manzoni di Sava, sorprendevano i due mentre forzavano mediante uno “spadino” il nottolino della serratura di una Lancia Y parcheggiata,  in prossimità dell’abitazione della proprietaria. I due, alla vista della pattuglia, con una mossa fulminea, tentavano invano di nascondersi dietro l’auto, cercando nel contempo di disfarsi dello spadino, di una chiave a stella e di una centralina elettronica che sarebbe servita per mettere in moto l’utilitaria che intendevano rubare. Per loro sfortuna, però, i Carabinieri che avevano notato i loro movimenti, dopo averli fermati e dato corso ad una perquisizione personale e veicolare del mezzo di proprietà del più giovane, hanno trovato in tasca al più giovane un foglio sul quale erano riportate marca e modello di sette autovetture, lasciando presupporre che qualcuno gli avesse commissionato il furto delle medesime, e nell’auto dell’altro arrestato, arnesi da scasso ovvero, una chiave a pappagallo ed un cacciavite. Gli attrezzi, componenti il “kit da specialista di furti d’auto” sono stati sottoposti a sequestro dal personale operante che, dopo aver ricevuto la denuncia di tentato furto aggravato da parte della proprietaria del veicolo, hanno tratto in arresto i due che, terminate le formalità di rito, sono stati tradotti presso le proprie abitazioni per essere sottoposti agli arresti domiciliari, così come disposto dal P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, dott.ssa Giovanna CANNARILE.