ANTICAPORALATO NON SI FERMA NONOSTANTE IL CORONAVIRUS

Servizi del controllo del territorio, e di contrasto all’inosservanza delle normative “ anticovid” anche nelle zone rurali, con particolare attenzione al fenomeno del “capolarato” che, con la stagione dei raccolti, puntualmente si ripropone.
Come stabilito nell’ambito degli incontri e dei tavoli di coordinamento tenutisi presso la Prefettura, voluti dal Prefetto di Taranto, S.E. dott. Martino, al quale hanno partecipato i rappresentanti di tutte le Forze dell’Ordine, delle Istituzioni e dei soggetti coinvolti nell’attività di contrasto del fenomeno, è stato impresso un notevole impulso ai controlli anticaporalato.
Pertanto, sono state controllate numerose aziende agricole e compagnie incaricate del trasporto dei braccianti. Nel corso di tali attività, gli agenti del Commissariato di Grottaglie, hanno controllato, alle prime ore del mattino, un autobus adibito al trasporto di persone di un’azienda con sede sociale a Ceglie Messapica (Br).
Gli accertamenti hanno permesso di rilevare la presenza di persone superiore a quella consentita in ragione delle attuale disposizioni a tutela dei lavoratori dal rischio di contagio, che prevede all’interno di mezzi di trasporto la presenza della metà dei posti previsti. Sia il conducente del mezzo che il titolare dell’azienda di trasporti sono stati sanzionati amministrativamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *