APPALTI MILITARI E TANGENTI ALTRI NOVE ARRESTI ALL’ALBA

Blitz all’alba dei militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Taranto. Sono state arrestate altre nove persone nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti e sulle presunte tangenti in ambito militare con la Marina. Eseguite nove ordinanze di custodia cautelare di cui otto in carcere ed una ai domiciliari, le presunte accuse sono a vario titolo di associazione per delinquere alla corruzione e turbativa d’asta.
La prima parte dell’inchiesta venne alla luce lo scorso 14 settembre, con gli arresti dei vertici di Maricommi (il direttore Giovanni Di Guardo e Francesca Mola, ufficiale della Marina capo dell’ufficio contratti di Maricommi) e di un imprenditore, Vincenzo Pastore, all’alba di oggi gli altri arresti. Si tratta degli imprenditori Valeriano Agliata, di 39 anni, Pietro Mirimao, di 73 anni, Paolo Bisceglia, di 52 anni, Giovanni Perrone, di 61 anni, Vitoantonio Bruno 40anni, un dipendente civile della Marina MIlitare Marcello Martire, di 54 anni, ed Elena Corina Boicea, 25 anni, compagna del comandante Di Guardo. Ai domiciliari, invece, il sottufficiale dei carabinieri Paolo Cesari, quest’ultimo avrebbe rivelato notizie sulle indagini. Infine anche in questa seconda parte dell’inchiesta è coinvolto il direttore di Maricommi.
I provvedimenti sosno stati emessi dal GIP Valeria Ingenito su richiesta del PM Maurizio Carbone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *