APPALTI PUBBLICI EDILIZIA A TARANTO, INSEDIATO TAVOLO DI LAVORO

Appalti pubblici in edilizia a Taranto. Insediato tavolo di lavoro

Si è insediato stamattina presso l’assessorato allo Sviluppo Economico il tavolo di lavoro per il rilancio occupazionale e la tutela dei lavoratori degli appalti pubblici in edilizia, alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria e datoriali della provincia di Taranto.

Lo ha reso noto l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Michele Mazzarano, che ha presieduto i lavori, rispondendo così alla richiesta di incontro avanzata da tutti i protagonisti del mondo dell’edilizia tarantina, da anni in condizione di profonda crisi.

“La crisi dell’edilizia che da anni miete vittime tra le imprese e i lavoratori del settore – ha dichiarato Mazzarano – a Taranto è resa ancora più drammatica dalla più complessa situazione economica e sociale. Per questo ho accolto la richiesta pervenutami congiuntamente dai sindacati di categoria e dall’Ance, per avviare un tavolo di lavoro che consenta di affrontare i tanti problemi ed individuare le soluzioni, a cominciare dal riconoscimento del valore di congruità del costo della manodopera sul valore dell’opera”.

Tra il 2010 ed il 2016 il settore dell’edilizia ha visto quasi dimezzata la sua forza lavoro, che è passata da 6.200 occupati nel 2010 agli attuali 3.500. Preoccupa, inoltre, il riaffiorare del problema del precariato, del lavoro nero ed illegale e degli infortuni sul lavoro, frutto anche della mancata applicazione delle regole di prevenzione e sicurezza.

“I numeri sono impietosi – ha continuato l’assessore Mazzarano – e tuttavia negli ultimi mesi registriamo i primi, timidi segnali di un possibile rilancio del settore, in particolare a Taranto, grazie alla ingente mole di finanziamenti ed agli investimenti previsti dal Contratto Istituzionale di Sviluppo e dai fondi per la rigenerazione urbana. Il nostro compito deve essere quello di razionalizzare interventi e finanziamenti, utilizzando una parte degli strumenti e delle misure già in campo, come per esempio il documento Ance-sindacati del 2017 o il protocollo della legalità sottoscritto il 3 agosto scorso presso la Prefettura di Taranto, ed arrivare alla fine di questo percorso alla sottoscrizione di un protocollo di intesa specifico per il settore dell’edilizia”.

“La grande emergenza che deve essere assunta come tema prioritario resta il lavoro, non solo in termini quantitativi ma anche qualitativi. Un ruolo fondamentale per la realizzazione del protocollo e per la sua piena attuazione – ha concluso Mazzarano – spetta al territorio, ed in particolare al Comune di Taranto, che sono certo non farà mancare il proprio contributo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *