ARCELORMITTAL PRINCIPIO DI INCENDIO DENUNCIATO DALL’USB

Principio di incendio questa mattina nel parco minerale 4, zona solo parzialmente
interessata dai lavori di copertura.
Una quantità considerevole di carbone coke, ancora incandescente, è stata depositata
sul terreno, lasciando che venissero sprigionati inquinanti come Ipa, benzoapirene,
ossido di carbonio e idrogeno solforato. L’intervento dei Vigili del Fuoco ha
permesso di evitare che nell’area si propagasse un vero e proprio rogo. L’acqua
gettata ad alta pressione sul minerale bollente, non convogliata in appositi circuiti, è
finita sulla pavimentazione che non è impermeabilizzata, quindi in falda. Va detto, a
questo proposito, che il terreno sul quale sono state costruite le coperture non solo
non è stato reso impermeabile, ma non è stato neanche bonificato.
Tutto ciò a poche ore dalla visita del ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, che
sostiene la continuità della produzione. Domani invece il ministro dello Sviluppo
Economico Patuanelli viene a parlare di riconversione. Un Governo indecente ed
incoerente. Qual è la linea? E’ evidente che cambia a seconda di chi parla. Tra le
diverse posizioni però ci sono le vite dei cittadini e dei lavoratori, che continuano a
subire le angherie della multinazionale con il rischio tangibile e quotidiano
dell’incidente mortale, vista la condizione degli impianti.
Inoltre registriamo l’ennesimo schiaffo alla democrazia: un “incontro tra vecchi
amici” quello al quale Arcelor Mittal invita Fim, Fiom e Uilm per confezionare
un’altra presa in giro per la città.
Dunque da una parte la fabbrica cade a pezzi, mettendo a rischio la vita di moltissime
persone, dall’altra va in scena una farsa tra incontri segreti e ministri che parlano di
realtà a loro del tutto sconosciute. In tutto ciò è fin troppo evidente che ad
ArcelorMittal non piace dialogare con la nostra organizzazione sindacale.
Franco Rizzo coordinatore provinciale Usb Taranto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *