ASSESSORE BORRACCINO: ARRIVANO A MASSAFRA E A LIZZANO I FINANZIAMENTI PER DUC

Avviate, dagli uffici della Sezione Attività economiche, artigianali e commerciali del Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Puglia, le pratiche di liquidazione dei contributi per le attività promozionali dei Distretti Urbani del Commercio, 2° bando.

Per la provincia di Taranto sono interessati, in questa tornata, i Comuni di Massafra e Lizzano.

A Massafra viene anticipato il 50% del finanziamento accordato di € 199.962 , vale a dire 99.981 euro. Nella stessa misura del 50% viene erogato il finanziamento spettante a Lizzano, cioè 80.000 euro, sui 160.000 accordati.

E’utile ricordare che il progetto di Massafra prevede interventi di sostegno alle attività commerciali, di sistemazione in alcune zone del centro storico, di recupero dei mercati rionali, di rifacimento della segnaletica stradale, di posizionamento di arredo urbano e di nomina di un manager di distretto.

Invece il Comune di Lizzano ha sottoscritto l’Accordo territoriale per l’attuazione dei progetti di valorizzazione commerciale e ha aderito al Distretto Urbano Diffuso “Unione Terre del Mare e del Sole”, con l’obiettivo di perseguire politiche organiche di riqualificazione del commercio e di migliorare la qualità degli spazi pubblici e la loro fruibilità con interventi di riqualificazione urbana, favorendo l’interrelazione tra commercio e turismo, nonché la valorizzazione dei prodotti del territorio e la promozione del patrimonio culturale diffuso nel territorio.

Considerato che l’avvio delle attività avviene in costanza di emergenza sanitaria, s’intende automaticamente riconosciuto il differimento dei termini, concessi per la realizzazione delle attività distrettuali, per la durata di tre mesi, decorrenti dalla data prevista per il completamento delle attività fissato con Atto Dirigenziale n°59 del 18 marzo 2020.

Questi due Comuni possono quindi contare sull’intervento concreto della Regione, e in particolare dell’Assessorato allo Sviluppo Economico che ho l’onore di rappresentare, per la realizzazione di quanto previsto dalle rispettive Schede progettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *