ATTI PERSECUTORI NEI CONFRONTI DELLA EX FIDANZATA, ARRESTATO

I Carabinieri di Palagiano hanno arrestato, in flagranza di reato, un 46enne, ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori, lesioni personali e danneggiamento aggravato, nei confronti della sua ex fidanzata.
La donna, una 37enne del posto, tempo addietro aveva intrattenuto una relazione sentimentale, dalla quale era nata una convivenza, non andata a buon fine per il carattere possessivo e violento dell’uomo; infatti in più occasioni, per motivi legati ad eccesso di gelosia, il 46enne si era reso protagonista di azioni intimidatorie nei confronti della donna.
L’epilogo nel pomeriggio di ieri, quando i Carabinieri della Stazione di Palagiano, venivano allertati telefonicamente dalla donna che, in evidente stato di agitazione, tra urla e pianti, riferiva ai militari di essere stata poco prima aggredita sulla pubblica via, da parte del suo ex convivente, che oltre ad averla picchiata, le aveva danneggiato l’autovettura, bucando i pneumatici e mandando in frantumi un finestrino.
Prontamente giunti sul posto, i Carabinieri raccoglievano le prime informazioni ed acquisivano inoltre, le immagini di un sistema di videosorveglianza presente in zona, che confermavano il racconto della vittima.
Le immediate ricerche permettevano in breve tempo di individuare e fermare il 46enne mentre si aggirava nell’abitato cittadino; sottoposto ad una perquisizione personale lo stesso veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico, che veniva sottoposto a sequestro.
Condotto in caserma, all’esito delle formalità di rito, l’uomo veniva arrestato e su disposizione del PM di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
La donna, medicata dai sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Castellaneta, veniva dimessa con una prognosi di pochi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *