Home Cronaca AVVISO PUBBLICO MEDIANTE PROCEDURA A SPORTELLO PER SOGGETTI PUBBLICI O PRIVATI CHE MANIFESTINO INTERESSE AD OSPITARE TIROCINI PER I PERCETTORI DEL REDDITO DI CITTADINANZA

AVVISO PUBBLICO MEDIANTE PROCEDURA A SPORTELLO PER SOGGETTI PUBBLICI O PRIVATI CHE MANIFESTINO INTERESSE AD OSPITARE TIROCINI PER I PERCETTORI DEL REDDITO DI CITTADINANZA

AVVISO PUBBLICO MEDIANTE PROCEDURA A SPORTELLO PER SOGGETTI PUBBLICI O PRIVATI CHE MANIFESTINO INTERESSE AD OSPITARE TIROCINI PER I PERCETTORI DEL REDDITO DI CITTADINANZA
0

Il Comune di Taranto, attraverso l’Ambito Territoriale Sociale, intende impegnare i beneficiari del “Reddito di Cittadinanza”, in adempimento alla Legge Regionale n. 3 del 14 marzo 2016, ReD e alla Legge Nazionale n. 26/2019 RdC. «Abbiamo, come obiettivo indicatomi dal sindaco Rinaldo Melucci, quello di promuovere una strategia di contrasto al disagio socio-economico, alle povertà e all’emarginazione sociale – fa sapere l’assessore ai Servizi Sociali, Gabriella Ficocelli -, attraverso l’attivazione di interventi integrati per l’inclusione sociale attiva. Per questo abbiamo emanato un avviso riservato a soggetti pubblici e privati, aziende di servizi alla persona, istituti scolastici pubblici di ogni ordine e grado, organizzazioni del terzo settore ai sensi della normativa vigente, società cooperative e loro consorzi, fondazioni di diritto privato, enti religiosi, ditte individuali e società di persone e di capitali, organizzazioni di volontariato, organizzazioni di promozione sociale, parrocchie e altri enti caritatevoli (come individuati dall’art.3 L. R. n. 23/2013) operanti nel territorio dell’Ambito Territoriale Sociale di Taranto, per l’attivazione di tirocini dedicati all’inclusione sociale e all’inserimento lavorativo dei beneficiari del RdC. Si tratta di una misura sulla quale stiamo lavorando da tempo e per la quale la disponibilità di soggetti pubblici e privati che possano essere interessati diventa fondamentale. Il RdC, così come inteso, deve superare la logica del contributo assistenzialistico e deve permettere a tutti i percettori di trovare il proprio percorso di inserimento sociale e lavorativo, che tenda a costruire la vera dignità di una persona».

I soggetti ospitanti, operanti nel territorio dell’Ambito Territoriale Sociale di Taranto, dovranno avere determinati requisiti per poter presentare manifestazione d’interesse che sono meglio esplicati nel seguente avviso.

La manifestazione d’interesse deve essere presentata utilizzando l’apposito modello allegato “Domanda di adesione alla manifestazione d’interesse”, debitamente compilato, datato e sottoscritto dal legale rappresentante. Al modello di adesione, da compilarsi in ogni sua parte, si dovrà obbligatoriamente allegare, a pena di esclusione:
– proposta progettuale di tirocinio;
– copia del documento di identità del legale rappresentante, in corso di validità.

La manifestazione di interesse è a sportello fino a chiusura delle azioni previste dalla misura e dovrà pervenire nelle seguenti modalità:
– brevi manu presso l’Ufficio di Protocollo della Direzione Servizi Sociali del Comune di Taranto, sito in via Lazio 45, primo piano;
– tramite PEC all’indirizzo ufficiodipiano.comunetaranto@pec.rupar.puglia.it.

Per qualsivoglia ulteriore informazione e chiarimento, si prega di contattare il RUP della misura Red/RdC Capo Servizio Funzionario della Direzione Servizi Sociali del Comune di Taranto Loredana Gervasio, Tel: 099/4581712 Mail: l.gervasio@comune.taranto.it

Di seguito il link con tutte le info

http://www.comune.taranto.it/images/Allegato_1_MANIFEST.pdf