BALLOTTAGGIO, BALDASSARI:”RINUNCIO AD UN MITO MA NON RINUNCIO A LIBERARE LA MIA CITTÀ”

Il sindaco di Brindisi Cosimo Consales, un imprenditore (Luca Screti) e un commercialista (Massimo Vergara), sono stati arrestati dalla polizia (all’alba di oggi sabato 6 febbraio) nell’ambito di un’indagine relativa alla gestione dei rifiuti. Nei confronti del primo cittadino e del commercialista sono stati disposti gli arresti domiciliari mentre per l’imprenditore il Gip ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. I tre sono accusati, in concorso, di abuso d’ufficio, corruzione, concussione e truffa. Il „sindaco Consales, il commercialista leccese Massimo Vergara e lo stesso Screti erano già stati indagati per ricettazione, abuso d’ufficio e riciclaggio per le somme in contanti prive di tracciabilità che il primo cittadino utilizzava per pagare le tranche del suo debito di oltre 300mila euro con Equitalia. Soldi che, secondo gli inquirenti sarebbero stata la prova del rapporto ‘anomalo’ tra l’amministrazione comunale e l’azienda di Screti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *