BALZANO: “NON TEMIAMO L’EMERGENZA, SERVONO PUNTI”

Filippo Balzano classe 1993 alla sua prima esperienza trabi professionisti e con la prospettiva molto concreta di esordire dal primo minuto con maglia del Taranto in quella chebla tifoseria locale definisce la “madre di tutte le partite”.
Balzano per ora supera a pieni voti l’esordio in sala stampa e riesce a destreggiarsi come un veterano al “fuoco incrociato” dei giornalisti nel ventre del glorioso Iacovone.
Papagni, non nuovo a queste sortite, gli ha anche cambiato ruolo, cosi domenica Filippo Balzano esordirà nella inedita difesa a tre che dovrà fronteggiare il super attacco etneo.
“Se domenica prossima sarò chiamato a giocare dall’inizio mi farò teovare pronto” Balzano non usa giri di parole e preferisce andare dritto al cuore della stretta attualità.
“Avremo una difesa decimata da assenze importanti – aggiunge il calciatore rossoblu – per la prima volta in questa stagione ci troviamo a fronteggiare un’emergenza del genere, ma chi scenderà in campo non farà rimpiangere gli assenti”

“Da quando sono qui – spiega il 23enne difensore ionico – ho sentito parlare spesso della partita del 2002, che ha lasciato il segno nell’animo dei tifosi tarantini, per i quali non è una sfida come tutte le altre. Indipendentemente dal passato, sappiamo benissimo che non sarà facile. Il fatto che il Catania abbia giocato in settimana può anche essere un vantaggio per noi, di contro siamo sicuri di affrontare una squadra molto arrabbiata e di grande spessore. Cercheremo di fare nostra l’intera posa in palio per non deludere i sostenitori rossoblu e per muovere la classifica”.

AMBIENTE “Mi sto trovando benissimo. La società è sempre super disponibile, ci sentiamo come in una grande famiglia. Per non parlare, poi, di quello che succede ogni domenica allo “Iacovone”, quasi sempre al massimo della sua capienza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *