BANCO ALIMENTARE DONA CIBO E PROVVISTE

Volontari e associazioni della rete dell’assessorato ai Servizi Sociali sono al lavoro per confezionare più di 100 pacchi da destinare ai cittadini in difficoltà.
Tutto è stato reso possibile grazie al protocollo d’intesa firmato lo scorso anno dal sindaco Rinaldo Melucci e dal Banco Alimentare che, con l’aumento delle situazioni di disagio economico sopravvenute con l’emergenza Coronavirus, ha intensificato la collaborazione con l’ente civico. «Con il presidente Luigi Riso – spiega l’assessore ai Servizi Sociali Gabriella Ficocelli – è nata un’importante collaborazione. Il monitoraggio sulle persone e sui nuclei in difficoltà è cominciato sin da subito e oggi ci ha portato a constatare che con l’attuale emergenza sono sorte nuove fragilità, persone fino a oggi del tutto sconosciute sia ai Servizi Sociali, sia al Banco Alimentare. Sono venute a chiederci aiuto, perché di colpo si sono viste crollare il mondo addosso: le attività chiuse, i licenziamenti, la perdita del lavoro, la cassa integrazione che ancora non arriva, per molti sono stati motivi di crisi. Ci siamo stretti tutti, Comune, associazioni, aziende e grazie alla generosità di tanti siamo riusciti ad arrivare a tutte le famiglie che ci hanno manifestato il loro disagio. I pacchi che confezioneremo verranno presi in carico e distribuiti dall’associazione Bethel, alla quale va il nostro riconoscimento anche per la proficua sinergia che si è creata con il Banco Alimentare. Un grazie particolare al presidente Riso, sempre disponibile e attento ai bisogni della nostra comunità, e a tutti i suoi collaboratori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *