BARCA IN AVARIA AL LARGO, PAURA PER CINQUE PERSONE A BORDO

E’ stata una telefonata tramite numero 1530 alla Capitaneria di Porto di Taranto che ha consentito di allertare i soccorsi evitando cosi’ una situazione di grave pericolo che andava delineandosi nei confronti di cinque giovani a bordo di un natante da diporto con motore in avaria, alla deriva nel tratto di mare antistante la localita’ di San Pietro in Bevagna del comune di Manduria.
L’imbarcazione infatti, in balia del mare, a causa delle condizioni meteo marine continuava ad allontanarsi dalla costa.
La sala operativa della Capitaneria Guardia Costiera di Taranto ha inviato sul luogo indicato dai malcapitati, circa duecento metri dalla costa in localita’ San Pietro in Bevagna, un mezzo nautico minore gia’ in pattugliamento in mare per vigilanza marittima.
L’unita’ della guardia costiera dopo una perlustrazione condotta verso il largo ha individuato il natante a circa due miglia dalla costa antistante la localita’ in questione.
I malcapitati sono stati quindi presi a bordo del mezzo della guardia costiera e condotti in buone condizioni di salute presso il porto di Campomarino di Maruggio.
I cinque malcapitati sono riusciti a salvarsi grazie alla presenza di un telefono cellulare a bordo in modo da poter attivare tramite il numero di emergenza in mare 1530 la macchina dei soccorsi.
Tra le raccomandazioni che la guardia costiera ripete costantemente a favore dei diportisti vi e’ infatti quella di essere estremamente prudenti nell’approccio al mare, rispettando le regole elementari di buon senso, come quella di allertare immediatamente i soccorsi in caso di necessita’, circostanza che come nel caso in questione ha consentito di evitare ben piu’ gravi conseguenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *