CAGNETTA COME BERSAGLIO, FRECCIA CONFICCATA NEL COLLO (FOTO)

A volte la cattiveria pare proprio non avere limiti. Quanto accaduto a Laterza lascia sconcertati, un grave atto di violenza nei confronti degli animali, la cagnetta che vedete nella foto sembra essere stata utilizzata come bersaglio, forse per un terribile gioco. È stata infatti trovata nella zona della pineta con una freccia, presumibilmente di una balestra, conficcata nel collo e portata al canile dai Vigili Urbani della Polizia Locale. Per fortuna è stata curata ed affidata ai volontari, terrorizzata cerca di riprendere la sua vita. Stando a quanto ci riferisce una volontaria, pare che un episodio analogo si sia verificato anche qualche tempo fa, ora è caccia al colpevole che potrebbe essere accusato del reato di maltrattamento di animali.
A tal proposito va ricordato che il maltrattamento di animali, in diritto penale, è il reato previsto dall’art. 544-ter del codice penale ai sensi del quale: “Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *