CALCIO A 5 FEMMINILE, SERIE A. MARGARITO, BOUTIMAH, REAL STATTE. PARATE, GOAL E CARATTERE FANNO VINCERE LE ROSSOBLU CON LA LAZIO

Goal ed emozioni, l’anticipo del sabato sera al Curtivecchi premia un’Italcave brava, solida, concreta e soprattutto di carattere. Vince 3-1 contro la Lazio, senza Renata che viene espulsa nella ripresa. Una conferma Boutimah, impeccabile sotto porta, Margarito strepitosa in almeno due occasioni decisive per la storia del match.

Rossoblu che partono con Margarito, Soldevilla, Mansueto, Boutimah, Renatinha. Rispondono le ospiti con Tirelli, Neroni, Beita, Taninha, Grieco. Alto ritmo alla partenza: Italcave preme sull’acceleratore e soprattutto tiene alta la pressione. L’inizio è di marca ionica, tant’è che il vantaggio giunge al secondo minuto: rimessa laterale, sfera a Renata che anticipa Tirelli in uscita poco dentro l’area di rigore e la batte. Russo prova dalla distanza a impensierire Tirelli che si difende in bagher in corner. Risposta Lazio all’ottavo: cross dalla destra per Beita, sul secondo palo non tocca il pallone. L’alleggerimento delle biancocelesti, però, coincide con l’uno-due di Boutimah: prima su rinvio di Margarito, colpo di testa solo deviato da Tirelli che nulla può sul tap-in della giocatrice Azzurra. Al decimo, Pedroso, all’esordio, se ne va sulla destra, cross basso per Boutimah tutta sola sul palo lungo ed è 3-0. Ma la Lazio accorcia pochi secondi dopo: Beita mette dentro per Balardin che insacca, ioniche un po’ morbide nell’occasione. Ripresa e le rossoblù tengono bene in campo, ma pian piano la Lazio cerca di guadagnare campo. All’inizio è Beita dal limite dell’area a calciare basso a giro, miracolosa Margarito che apre la mano destra e nonostante fosse coperta mette in corner d’istinto. Poi potrebbe esser Mansueto a colpire su cross di Renata, ma non arriva per un soffio. Ed è proprio nel miglior momento laziale che arriva una doppia occasione colossale per lo Statte al sesto. Violi in diagonale, dalla difesa, innesca Russo che non aggancia al limite, sarebbe stata a tu per tu con Tirelli. Azione seguente, Renata arriva sul fondo, cross basso al centro per Boutimah che di tacco sfiora il palo. La gara, però, potrebbe cambiare al nono: la Lazio guadagna un calcio di rigore per fallo di mano, sulla linea di porta, di Renata, la quale mette dietro la schiena le stesse. L’arbitro, però, considera infrazione grave ed estrae il rosso diretto. Taninha si fa ipnotizzare da Margarito che devia col piede in corner. Italcave regge per altri 2 minuti effettivi e non solo: stringe i denti, gioca da squadra granitica e non rischia di subire troppo, se non da un diagonale velenoso di Taninha sul finale. Ma le rossoblù hanno ancora con Boutimah l’occasione di allungare, ma il suo colpo di testa finisce a lato. Niente da fare per la Lazio nemmeno con il quinto negli ultimi 2 minuti. L’Italcave vince la seconda gara sulle 3 disputate. Questo il pensiero del tecnico, Tony Marzella, a fine gara. “Nel primo tempo meritavamo qualcosa in più per la mole di gioco messa in campo. Nel secondo tempo ci siamo approcciati bene e abbiamo avuto 2-3 palle per allungare nel punteggio. L’espulsione a metà ripresa ci poteva destabilizzare. Dapprima brava Margarito a neutralizzare il tiro dal dischetto. Poi abbiamo difeso fino alla fine ma non abbiamo disdegnato di lavorare in attacco per allungare nuovamente nel gap. Negli ultimi 10 minuti è venuto fuori il carattere dell’Italcave, ed è da questo aspetto che dobbiamo ripartire per poter migliorare. Faccio i complimenti alle ragazze per questi 3 punti meritati e continuiamo a lavorare”.

TABELLINO

ITALCAVE REAL STATTE-LAZIO 3-1 (3-1 p.t.)

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Soldevilla, Mansueto, Boutimah, Renatinha, Russo, Protopapa, Discaro, Violi, Pedroso, Demarchi, Cannella. All. Marzella

LAZIO: Tirelli, Neroni, Beita, Taninha, Grieco, Barca, Benvenuto, Fernandes Balardin, Pinheiro, D’Angelo, Vanessa, Corsi. All. Chilelli

MARCATRICI: 2’09” p.t. Renatinha (S), 9’14” Boutimah (S), 10’28” Boutimah (S), 10’55” Fernandes Balardin (L)

AMMONITE: Grieco (L)

ESPULSE: al 9’25” del s.t. Renatinha (S)

NOTE: al 9’25” del s.t. Margarito (S) para un rigore a Taninha (L)

ARBITRI: Antonio Dan Campanella (Venosa), Arrigo D’Alessandro (Policoro) CRONO: Giovanni Losacco (Bari)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *