Home Cronaca CAMPO B: DATA DI CONSEGNA POTREBBE SLITTARE, ECCO PERCHÉ

CAMPO B: DATA DI CONSEGNA POTREBBE SLITTARE, ECCO PERCHÉ

CAMPO B: DATA DI CONSEGNA POTREBBE SLITTARE, ECCO PERCHÉ
0

Otto ottobre duemiladiciannove, questa la data indicata dal Comune di Taranto per la consegna del campo B dello stadio Iacovone. Le foto che proponiamo sono state scattate martedi, sollecitati dalle numeorse sollecitazioni fatte da tifosi, sportivi e appasionati che si sono rivolti alla nostra redazione, anche durante 100 Sport Magazine, abbiamo provato ad approfondire per comprendere meglio quali sono i tempi necessari, in relazione agli interventi da effettuare, abbiamo chiesto pertanto un parere a chi è del mestiere.
Dalle foto che proponiamo si evince lo stato di avanzamento dei lavori e quindi si può stilare un cronoprogramma che conduca almeno all’utilizzo del terreno di gioco, per evitare alla squadra di “emigrare” ogni giorno a Castellaneta. “Dalle immagini- ci spiega l’esperto – si comprende
che è stato realizzato il pozzetto di raccolta delle acque piovane, mentre il tubo verde è quello del drenaggio che raccoglie l’acqua e la porta allo stesso pozzetto. Si tratta di un tubo forato nella parte superiore, per raccogliere l’acqua e chiuso in quella infriore in modo che venga convogliata nel pozzetto. Il telo nero che si vede, è un “Tessuto non Tessuto” (TNT) che avvolge il tubo drenante e lascia passare l’acqua, ma non il materiale inerte, in modo che i fori non si otturano con la sabbia.
Da quanto si evince bisognerà realizzare il pozzetto e sembra che il sottofondo non sia pronto.
A questo punto si dovrebbero ultimare i drenaggi secondari che attraversano il campo e iniziare i tre strati di inerte, breccia, brecciolina e sabbia. Per queste lavorazioni servono due settimane almeno, poi si dovranno posare i pozzetti perimetrali, la canalina, il tubo per l’irrigazione e gli irrigatori. Ancora, ci spiegano gli esperti, è necessario stendere l’ultimo strato di sabbia fine a mano, il sottotappeto e il tappeto e poi fare le linee bianche a intarsio. A questo punto va posato l’intaso di sabbia e quello prestazionale in gomma e le porte.
Secondo il parere di un esperto in edilizia, ci vorranno ancora dai 45 ai 60 giorni, senza contare le piogge.
Si teme dunque che la data di consegna del solo terreno di gioco potrebbe slittare a fine ottobre, al massimo metà novembre.
Inoltre il progetto prevede anche la realizzazione di una tribuna da 300 posti, il rifacimento degli spogliatoi, bagni esterni per il pubblico e l’impianto di illuminazione con le torri faro.
La speranza, ovviamente è che l’8 ottobre sia invece la data giusta.

Ecco le foto




Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other