CARABINIERI ARRESTANO DUE “PUSHER” IN TRASFERTA

I Carabinieri di Ginosa arrestano 2 pusher in trasferta per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

I Carabinieridi Ginosa , nel corso di un mirato servizio finalizzato alla prevenzione ed alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto, un operaio 27enne, di Modugno (Ba) ed un disoccupato, 20enne, di Bari, in quanto ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, nel corso di un servizio di pattuglia, finalizzato a controllare luoghi di intrattenimento della locale movida, transitando in una via del centro, notavano due giovani sconosciuti aggirarsi, con fare circospetto, a bordo di un’utilitaria per le vie dell’abitato. Per tali motivi i Carabinieri decidevano di procedere ad un controllo dei soggetti che, sin dalle prime fasi, manifestavano uno strano nervosismo. I Carabinieri decidevano quindi di procedere ad una perquisizione personale e veicolare; l’operazione non tardava a dare i suoi frutti in quanto, nell’autovettura venivano rinvenuti 25 gr. di cocaina, 6 gr. di hashish ed uno spinello contenente verosimilmente sostanza stupefacente dello stesso tipo. L’attività veniva estesa sulla persona, ed i due soggetti venivano trovati in possesso della somma contate di 380,00 euro, anche questa sottoposta a sequestro in quanto ritenuta provento dell’attività illecita sino a quel momento posta in essere dagli stessi.

Condotti in caserma venivano arrestati e su disposizione del P.M. di turno, presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, tradotti presso la Casa Circondariale di Taranto, dove dovranno restare a disposizione dell’A.G..

Tutta la droga sequestrata sarà analizzata dai militari del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *