CARCERE, INNEGGIANO ALL’ISIS DURANTE RISSA

Rissa in carcere a Taranto con agenti penitenziari feriti. Un detenuto senegalese è stato aggredito da altri 5 detenuti extracomunitari nel Reparto 3 Sezione A (Media Sicurezza). E’ scattato immediato l’intervenuto della polizia penitenziaria e due agenti – come riferisce Pasquale Montesano, segretario generale aggiunto dell’Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia penitenziaria) – «hanno subìto un’aggressione da parte del senegalese, che avrebbe pronunciato frasi inneggianti alÌ’Isis». Nella colluttazione, come detto, ci sono stati alcuni poliziotti che hanno dovuto fare ricorso alle cure presso l’ospedale Santissima Annunziata. Ferite comunque non gravi e giudicate guaribili in pochi giorni. «Si tratta – ha aggiunto Montesardo  – dell’ennesimo episodio di violenza in danno di poliziotti penitenziari. Nonostante la gravità della situazione e i pericoli che ogni giorno subiscono gli appartenenti alla Polizia Penitenziaria, certi episodi sono considerati alla stregua di un mero rischio professionale. In Puglia si allunga vertiginosamente la lista degli eventi critici, a Taranto un sovraffollamento di detenuti si registra da tempo con una gravissima carenza negli organici».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *