CASSAZIONE: SABRINA MISSERI, FREDDA PIANIFICAZIONE

(ANSA) – ROMA, 11 OTT – Sabrina Misseri – condannata all’ergastolo con la madre Cosima Serrano per l’omicidio della cugina Sarah Scazzi – non merita sconti di pena per le “modalità commissive del delitto” e per la “fredda pianificazione d’una strategia finalizzata, attraverso comportamenti spregiudicati, obliqui e fuorvianti, al conseguimento dell’impunità”. Lo sottolinea la Cassazione nei motivi di conferma delle condanne.
Sabrina “strumentalizzando i media” deviò le investigazioni come “astuto e freddo motore propulsivo” verso “piste fasulle”.

Lascia un commento