CASTELLANETA, CONSEGNA NELLA CASSETTA DELLA POSTA DELLE MASCHERINE

L’On. Gianfranco Chiarelli : ” alla Provincia corriamo da soli. Gli inciuci non servono a risolvere i problemi del territorio”. Si è tenuta oggi, 23 dicembre 2016, la programmata conferenza stampa dei Conservatori e Riformisti, per chiarire la scelta di proporre una propria lista per il rinnovo del consiglio provinciale e tracciare le linee di un programma di lavoro, che si preannuncia intenso ed impegnativo, per il prossimo 2017. A incontrare la stampa il coordinatore provinciale on. Avv. Gianfranco Chiarelli, affiancato dal consigliere regionale Renato Perrini, dai vice coordinatori provinciali Dario Iaia, Francesca Colaninno e Luigi Laterza, presenti tutti i candidati, di cui tre sono donne, e dirigenti del partito. “La scelta di correre da soli è segno di coerenza rispetto all’ impostazione politica dei Conservatori e Riformisti che intendono proporsi in modo chiaro come alternativa alla sinistra. Nessuna rottura del centro destra –è quanto ha dichiarato l’on.le Chiarelli- ma non era proponibile unire i nostri candidati a quanti oggi siedono nei banchi della maggioranza che governa la città”. Il parlamentare alle domande dei giornalisti sulle prospettive per il 2017 ha chiarito:” E’ sicuramente prematuro parlare delle prossime amministrative ma la nostra posizione è chiara: nessuna preclusione per alcuno ma le alleanze devono nascere sulla base della condivisione di un programma e di una linea politica che deve essere chiaramente di alternativa a chi governa oggi la città”. Un passaggio anche sull’ultima presenza del ministro De Vincenti a Taranto: “Da tempo sostengo che De Vincenti farebbe meglio a venire meno volte a Taranto e a concretizzare con i fatti le tante promesse fatte dal governo, al momento ancora sulla carta”. Sulla stessa linea il consigliere regionale Perrini: “ho ripetuto anche in questi giorni, in sede di discussione sul bilancio regionale, non senza qualche confronto dialettico anche con miei colleghi di Taranto, e ricevendo invece sostegno dal presidente Emiliano, che occorre cominciare a vedere all’opera le gru, i cantieri aperti; non servono patti, leggi speciali, consulenze, ma fatti concreti.”

L’ufficio comunicazione

Conservatori e Riformisti

Taranto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *