CONSIGLIO COMUNALE, STELLATO: “NON SARO’ PIU’ ORGANICO ALLA MAGGIORANZA”

Una settimana di riflessione in cui la società rossoblu ha dato soltanto un segnale, quello del comunicato di martedì scorso, per confermare la volontà di proseguire e di portare avanti il progetto avviato nella scorsa estate.
Sette giorni impiegati per riflettere sulle linee guida da seguire per l’immediato futuro, a partire dalla prossima stagione agonistica, stando ad alcune indiscrezioni pare che la settimana appena trascorsa non sia stata una parentesi di stallo e di sola riflessione come lo stesso Presidente Zelatore aveva sottolineato.
Al vaglio dei massimi dirigenti del Taranto ci sarebbe anche l’ipotesi di ingresso di nuovi soggetti, magari solo sottoforma di sponsor, ed è proprio questo lavoro a fari spenti che finora avrebbe allungato i tempi di attesa prima di comunicare le strategie che si vogliono mettere in campo.
Intanto c’è la solita girandola di interessamenti ai pezzi pregiati della rosa ionica, i più richiesti sono Genchi, De Giorgi, Marsili, Siclari e qualche giovane promettente come Nosa e Yeboah (proprio su quest’ultimo si sarebbero concentrate le attenzioni di moltissime squadre soprattutto di Lega Pro).
Ma il più richiesto, anche più di Genchi, pare sia Giuseppe Siclari (10 reti con la maglia del Taranto in soli 5 mesi) per il quale molte squadre sarebbero disposte a fare sacrifici pur di averlo, prima su tutte la Viterbese neo promossa in Lega Pro il cui interesse sarebbe molto forte, poi il Potenza, ma anche Siracusa, Reggina e Matelica. Yeboah fa gola a moltissime società di Lega Pro, l’attaccante classe 1995 il prossimo anno non sarà più in quota agli juniores e quindi potrebbe tornare molto utile a formazioni di terza serie che puntano alle provvidenze federali derivanti dall’impiego di giovani calciatori.
Anche su De Giorgi sono tantissime le attenzioni di diverse squadre, c’è la corte di Virtus Francavilla e Catanzaro (calabresi in pole) ma il Taranto avrebbe già raggiunto l’accordo con il difensore per un’altra stagione.
Su Genchi sono piombate quattro società: il forte attaccante ionico di 31 anni è finito nel mirino di Potenza, Campobasso, Viterbese e Fondi ma il laziali lo prenderebbero solo in caso di promozione in Lega Pro, tutti pronti a svenarsi per assicurarsi le prestazioni di “Peppiniello”
Molte le richieste per Nosa dalla serie D, società che stanno programmando il salto in Lega pro e che punterebbero sulle qualità del giovane juniores del 1997.
Tutti i tesserati sono legati al Taranto fino al 30 giugno, ma molte società come sempre accade sono già in moto.
Da definire infine le posizioni del DS Montervino e del tecnico Cazzarò, il cui futuro in rossoblu al momento nonm appare scontato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *