IL CONSIGLIO REGIONALE APPROVA LA “LEGGE PER TARANTO”

Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza (32 voti favorevoli e 8 contrari) il disegno di legge “Indirizzi per lo sviluppo la sostenibilità ambientale e la coesione economica e sociale del territorio di Taranto”.
Con questo provvedimento la Regione intende affrontare nei limiti delle proprie competenze, il tema del futuro dello sviluppo urbano e della comunità territoriale del capoluogo ionico, sostenendo l’accelerazione di processi di riposizionamento economico e produttivo, sociale e culturale della città. Per questo si intendono mettere a disposizione della Comunità tarantina ogni sforzo ed azione di governo, ordinaria e straordinaria, in grado di promuovere uno sviluppo diverso, basato sulla fiducia e la speranza di un futuro migliore.

La legge si propone di valorizzare il potenziale di sviluppo e le risorse locali, mediante la promozione e l’integrazione di filiere produttive di vario genere, di attrarre investimenti strutturali esterni, di internazionalizzare le PMI, di migliorare le condizioni di accesso al credito da parte delle imprese locali. Importante la sponda innovativa del dispositivo di legge anche nel campo del crowdfunding.

Un apposito regolamento regionale fisserà modalità e criteri per l’erogazione dei contributi e per la stipula di contratti. La Giunta ragionale viene delegata, entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge, ad adottare il Piano Strategico denominato “Taranto Futuro prossimo”.

“ E’ un ulteriore tassello che si aggiunge ad un più complesso puzzle che stiamo cercando di completare per rilanciare Taranto valorizzandone peculiarità e potenzialità” è il commento del consigliere Liviano, coordinatore del Tavolo per Taranto.

Secondo Renato Perrini, invece, di Direzione Italia che ha votato contro, “il testo approvato in aula è il classico libro dei sogni. Non vi è infatti la certezza della finanziabilità. La speranza è che si passi dalle parole ai fatti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *