CONTE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO INCARICATO

L’avvocato Giuseppe Conte, pugliese (della provincia di Foggia) di 54 anni, ha ricevuto dal Capo dello Stato in serata l’ incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri.
“Non vedo l’ora di cominciare a lavorare seriamente” ha detto durante il suo primo discorso ufficiale dopo aver accettato l’incarico.
“Sara’ il Governo del cambiamento, sono ben consapevole – ha detto Conte – delle sfide che ci attendono, confermero’ la collocazione europea dell’Italia. Il presidente incaricato ha detto che nei prossimi giorni sciogliera’ la riserva, intanto gia’ in serata ha incontrato i presidenti delle Camere Fico e Casellati.
“l mio Governo sara’ dalla parte dei cittadini, sono professore e avvocato, sinora ho perorato tante cause, da oggi saro’ l’avvocato difensore degli italiani, ho dato il mio contributo al contratto di Governo, faro’ un programma basato sulle intese M5S-LEGA”.”.

Le reazioni politiche:
Renzi:”Se Conte sara’ l’avvocato difensore degli italiani ci costituiremo parte civile”.
Forza Italia e Fratelli d’Italia annunciano che non voteranno la fiducia al Governo. Gelmini:”Faremo opposizione senza sconti”.
Il centrodestra ha fatto sapere che saranno votati favorevolmente soltanto quei punti iscritti nel loro prigramma elettorale.
Anche il PD ha annunciato opposizione.
Il perimetro di voti sul quale potra’ contare Conte si basa su numeri ristretti al Senato (appena 6 noti).
DI MAIO: “E’ una grande giornata, siamo emozionati. Una liberazione, sta per partire la terza Repubblica. Il Parlamento abolira’ la legge Fornero e dara’ il via libera al reddito di cittadinanza. Oggi e’ il giorno dei cittadini – ha detto Di Maio – adesso e’ molto importante godersi questo momento e da domani cominceremo a costruire la squadra di Governo, terremo per il Movimento 5 Stelle il Ministero per lo sviluppo economico. Saremo vicini agli imprenditori.”
“Dopo tante ingiustizie ora saranno i cittadini a decidere – ha concluso Di Maio – sara’ un governo politico perche per la prima vokta mette al centro i problemi ignorati finora, quelli sociali. Se ci aiutate riusciremo ad attuare il programma.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *