CONTROLLI ALLE FERMATE DEI BUS, SEQUESTRATI QUATTRO COLTELLI

Controlli della Polizia di Stato in prossimità delle fermate degli autobus di linea, sequestrati 4 coltelli e due persone denunciate

Potenziati i controlli sulle linee degli autobus così come disposto dal Questore di Taranto dr. Giuseppe Bellassai dopo le preoccupanti segnalazioni di aggressioni fisiche e verbali dei dipendenti delle aziende di trasporto che operano tra la provincia e il capoluogo.
L’obiettivo è quello di prevenire ogni forma di illegalità sia a bordo dei bus sia nei pressi delle fermate con l’impiego di personale delle Volanti, del Commissariato Borgo e con l’ausilio dei Falchi della Squadra Mobile.
Proprio nell’ambito di questi servizi, l’equipaggio della Squadra Volante ha denunciato due giovani per porto abusivo di coltello.
Ad essere coinvolto è stato un 17enne stattese, in attesa dell’autobus di linea AMAT diretto a Statte, che ha dato immediati segni di insofferenza e nervosismo al passaggio della Volante in prossimità della fermata del Porto Mercantile. Dal controllo è emerso che il giovane aveva nel marsupio due coltelli senza riuscire a giustificarne la provenienza e il possesso.
Poco dopo, in via Garibaldi, l’equipaggio della Volante ha trovato un 47enne residente a Lizzano con due coltelli senza riuscire a giustificarne il possesso.
I coltelli rinvenuti in entrambe le circostanze sono stati posti sotto sequestro mentre il 17enne e il 47enne sono stati denunciati per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.
I controlli proseguiranno senza sosta anche per le prossime settimane e sono finalizzati non solo alla tutela dei passeggeri e degli autisti, ma sono funzionali anche al contrasto della criminalità legata al piccolo spaccio, soprattutto in Città Vecchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *