CONTROLLI NEL TARANTINO, 5 ARRESTI E 14 DENUNCE

Taranto: Controllo straordinario del territorio, 5 arresti e 14 denunce a piede libero.
5 arresti e 14 denunce a piede libero sono il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Taranto e finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere. Il Nucleo Operativo Radiomobile e le Stazioni di Taranto Principale, Taranto Centro, Taranto Nord, Taranto Salinella, Talsano e Leporano, nel corso di tale attività in esecuzione di ordini di carcerazione hanno tratto in arresto e tradotto presso la locale Casa Circondariale:
– un 37enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 e mesi 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto;
– un 34enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 e mesi 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto e rapina;
– un 59enne, tarantino condannato ad espiare anni 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di reati contro la persona;
– un 51enne, tarantino condannato ad espiare anni 1 e mesi 8 di reclusione perché riconosciuto colpevole di furto;
– un 44enne, tarantino condannato ad espiare mesi 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di danneggiamento.
Nel medesimo contesto, sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina 14 persone ritenute responsabili di diversi reati: 1 per porto abusivo di armi, 1 per violazione degli obblighi derivanti dalla Sorveglianza Speciale di P.S. alla quale era sottoposto, 2 per truffa, 1 per lesioni personali, 4 per inosservanza dei provvedimenti dell’A.G., 2 per truffa informatica, 1 mancata esecuzione dolosa del provvedimento del giudice e 2 per evasione.
Inoltre, venivano segnalate alla Prefettura di Taranto 7 persone poiché trovate in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti, sequestrando nel contempo gr. 5,2 di hashish, gr. 1 di cocaina e gr. 1 di eroina che verranno analizzate dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *