Home Cronaca IL CORRIERE DEL GIORNO TORNA IN EDICOLA CON UN NUMERO UNICO

IL CORRIERE DEL GIORNO TORNA IN EDICOLA CON UN NUMERO UNICO

IL CORRIERE DEL GIORNO TORNA IN EDICOLA CON UN NUMERO UNICO
0

L’ultimo direttore della testata tarantina Gianni Svaldi ci comunica attraverso un comunicato che domani: “Venerdì 25 marzo il Corriere del Giorno di Puglia e Lucania torna nelle mani dei suoi lettori. E’ un numero unico, scrive il collega Svaldi, che esce in un giorno unico per la città di Taranto, ma è anche un’edizione speciale che racconta in poche pagine il rapporto tra la terra ionica e il suo Corriere, attraverso storie dei giornalisti che a questo giornale hanno lavorato. A questa sfida hanno risposto in tanti, anche Clemente Salvaggio, giornalista al Corriere dal 1961 e poi indimenticabile direttore nella memoria ionica, pugliese e lucana sino al 2004. Ha risposto Tonio Biella, anche lui prima cronista e poi chiamato al timone dopo Salvaggio. Hanno risposto, prosegue la nota stampa di Gianni Svaldi, i colleghi della vecchia guardia, Michele Cristella e Silvano Trevisani e quelli della nuova, Massimo D’Onofrio e Antonio Bargelloni. Per questo numero ha scritto anche Vittorio Costa, uno dei decani dei collaboratori ionici, il suo primo pezzo sul Corriere del Giorno risale al 1954. Sono 62 anni di collaborazione quasi ininterrotta. Il pezzo di Costa non è solo un tributo al giornale storico della città di Taranto ma anche a tutti i collaboratori dei quotidiani, colleghi che oggi, più di ieri, svolgono un ruolo fondamentale nella catena di produzione dell’informazione. Come potete leggere, conclude il suo intervento Gianni Svaldi, la testata (cartacea e on line), che sino al 2014 ha assicurato un’informazione quotidiana e che dal 2015 esce secondo quanto stabilito dalla legge sull’editoria, è in vendita. Lo spiega in questo numero il commissario del ministero dello sviluppo economico, dott. Mauro Damiani. E’ un annuncio ufficiale. Quest’anno usciamo abbinati al settimanale Extra Magazine, ci vediamo venerdì 25 marzo in tante edicole di Taranto e della provincia.”