COVID-19, BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA DEL 26 MARZO

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi venerdì 26 marzo 2021 in Puglia, sono stati registrati  12.135 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 2.162 casi positivi: 817 in provincia di Bari, 176 in provincia di Brindisi, 160 nella provincia BAT, 382 in provincia di Foggia, 243 in provincia di Lecce, 381 in provincia di Taranto, 8 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti.

Sono stati registrati 41 decessi: 25 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.817.711 test.

135.498 sono i pazienti guariti.

44.796 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 184.941 così suddivisi:

72.682 nella Provincia di Bari;

18.268 nella Provincia di Bat;

13.369 nella Provincia di Brindisi;

34.605 nella Provincia di Foggia;

16.977 nella Provincia di Lecce;

28.064 nella Provincia di Taranto;

669  attribuiti a residenti fuori regione;

307 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 26.3.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/BaK4i

^^^^^

Dichiarazione dell’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco:

“Quello di oggi è purtroppo un nuovo record di casi per la nostra regione.

Come al solito, va ribadito che i dati riportati in un giorno si riferiscono comunque a test positivi seguiti anche nei giorni precedenti e comunicati solo oggi. Dobbiamo comunque confermare che, se pur con un cenno di rallentamento provocato dalle misure previste dalla zona rossa, la circolazione del virus è ancora molto elevata e ribadiamo dunque l’invito ai cittadini al rispetto assoluto delle regole. Bisogna uscire di casa solo se necessario e per il tempo strettamente necessario, seguendo le norme di igiene e distanziamento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *