COVID-19. NESSUN CASO POSITIVO NELLA CITTADELLA DELLA CARITA’

Furto ai danni del Parco Archeologico di Saturo a Marina di Leporano. Negli ultimi tempi questo importante sito culturale ionico è finito nel mirino di ladri e vandali, infatti si sono registrati anche episodi vandalici. La scorsa notte sono entrati in azione i ladri, sono stati aperti tutti i gabbiotti in legno ed il deposito degli attrezzi, rubati generatori di corrente, avvitatori ed attrezzi vari per un danno complessivo di qualche migliaia di euro. Su questo episodio interviene sul suo profilo facebook Gianluca Guastella della cooperativa Polisviluppo che gestisce il Parco Archeologico di Saturo:”Non se ne può davvero più. Afferma Guastella. Ma quale archeologia? Questo è un massacro. E tutto questo mentre stiamo aspettando la ditta per pulire sei ettari di terreno…come sempre a spese nostre. A questo punto attendiamo, aggiunge Gianluca Guastella, un passo concreto da parte di tutti, un aiuto concreto, siamo soli a combattere per questa area archeologica.
Contro un territorio, conclude Guastella, davvero infame. La Coop. Polisviluppo è stanca di combattere contro i mulini a vento. Ieri siamo andati via di sera, ormai ci osservano e colpiscono.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *