COVID19, LA SITUAZIONE A TARANTO

I Carabinieri della Stazione di Marina di Ginosa, insieme con il personale della locale Stazione del Corpo Forestale dello Stato, durante l’espletamento di un servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia ambientale, hanno individuato e sottoposo a sequestro, un’area di circa 500 metri quadrati.  Nel corso del sopralluogo, veniva infatti accertato che sull’area in questione era stata realizzata una discarica non autorizzata di rifiuti speciali, pericolosi e non, tra cui materiale di risulta, eternit, farmaci e plastica.

I successivi accertamenti hanno consentito di denunciare in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del capoluogo jonico per attività di gestione di rifiuti non autorizzata, il soggetto ritenuto responsabile della situazione rilevata.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *