CROCIERE ABUSIVE, CAPITANERIA SEQUESTRA IMBARCAZIONE

Effettuava mini crociere senza averne i requisiti. Sequestrata dalla capitaneria di porto di Taranto un’imbarcazione da diporto, utilizzata per il trasporto abusivo di turisti in mar Piccolo e mar Grande. Al momento dei controlli, presenti 38 persone a fronte delle 30 trasportabili da quel genere di unità. Tutte avevano pagato 35 euro a persona per il giro turistico. Il conducente, poi, aveva solo la patente nautica ed è risultato l’unico membro dell’equipaggio (mentre la normativa ne prevede almeno 3).

Per il titolare della ditta proprietaria, peraltro già fermato in passato per lo stesso motivo, sono scattate le sanzioni amministrative. Inoltre, considerati i precedenti e il fatto che l’unita viaggiasse nel totale spregio delle norme più elementari per la tutela delle persone, si è proceduto al sequestro per evitare- spiegano dalla capitaneria- il persistere della condotta illecita, pericolosa per la pubblica incolumità.

L’operazione, nel corso dell’intensificazione dei servizi di controllo da parte della Guardia Costiera durante la stagione estiva, su indicazione anche delle Amministrazioni centrali, del Ministero delle Infrastrutture e trasporti e del Comando Generale del Corpo della Capitanerie di Porto. I controlli sono finalizzati ad evitare le situazioni potenziali di pericolo, a salvaguardia della sicurezza della navigazione e della vita umana in mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *