CROLLO GRU: DISPOSTA AUTOPSIA SUL CORPO DI COSIMO MASSARO

Dopo tre giorni di ricerche è stato ritrovato il
corpo senza vita di Cosimo Massaro, il gruista 40enne di Fragagnano, vittima lo scorso 10 luglio del crollo
di una gru sulla quale era impegnato a lavorare al 4° sporgente del porto di Taranto di ArcelorMittal, ex Ilva. La
tragedia si è verificata a causa di una tromba d’aria. Il corpo senza vita dell’uomo e’ stato
ritrovato dai sommozzatori dei Carabinieri del Nucleo di Pescara im collaborazione con i Vigili del Fuoco a sei metri di profondità nei pressi della sala argani dove si trovano i motori della gru, sul fondale antistante la banchina. Il corpo, lo riporta l’AGI,
è stato trasportato presso la calata 1 del porto mercantile di
Taranto.
La Procura della Repubblica ha disposto l’autopsia sul corpo del 49enne, intanto proseguono le indagini per appurare le cause del crollo della gru.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *