D’ATTIS (FI): “INAMMISSIBILE IL DECLASSAMENTO DELLA MEDICINA D’URGENZA A GROTTAGLIE E A SAN PIETRO V.CO. IL PD FACCIA ‘MEA CULPA’”

Gli uomini del Comando Stazione di Taranto del Corpo Forestale dello Stato hanno posto sotto sequestro un’area di circa 600 mq adibita a discarica abusiva in località “Putrano-Monacelle”, nel territorio del comune di Faggiano. Gli agenti hanno riscontrato la realizzazione di lavori di livellamento di terreno effettuati senza la prevista autorizzazione e mediante l’utilizzo di terre e rocce da scavo non autorizzato. Questi materiali, il cui impiego è regolamentato dalla legge, costituiscono rifiuti nel momento in cui sono utilizzati non rispettando la procedura prescritta, che prevede, tra l’altro, l’analisi di laboratorio per accertare che gli stessi non presentino valori di sostanze inquinanti superiori alla soglia di contaminazione prevista.
In aggiunta a questo materiale, sono atati trovati rifiuti di altra natura, provenienti da attività di costruzione e demolizione e da residui vegetali di potatura. La quantità di rifiuti scaricati e l’estensione dell’area deturpata hanno configurato una vera e propria discarica abusiva.
Pertanto, l’area è stata sottoposta a sequestro penale ai fini dell’eventuale confisca.
Il proprietario dell’area è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per la violazione della normativa relativa alla gestione dei rifiuti e in materia edilizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *