DELEGAZIONE PARLAMENTO EUROPEO: ” ILVA ED ENI DEVONO DIALOGARE CON I CITTADINI”

  I Carabinieri della Compagnia di Martina Franca, hanno denunciato per omessa denuncia all’Autorità del possesso di materie esplodenti un 43enne, incensurato. L’uomo, si era recato presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Martina Franca con lesioni alle mani. Sin dalle prime battute i militari, allertati dal personale medico, avevano ricondotto l’origine delle lesioni all’esplosione di un grosso petardo, pertanto si sono resi necessari accertamenti tesi a ricostruire la dinamica dei fatti. A conclusione degli accertamenti, i Carabinieri di Martina Franca, supportati dagli artificieri antisabotaggio del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, hanno accertato che il 43enne si era gravemente ferito alle mani mentre armeggiava un petardo di IV categoria nel fondo adiacente alla sua abitazione di campagna. Non solo: in sede di sopralluogo presso l’abitazione è emerso che l’uomo aveva nella sua disponibilità altri 5 petardi con le stesse caratteristiche, per la cui detenzione è necessaria una comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza. I Carabinieri, in considerazione di quanto sopra, dopo aver verificato che gli artifizi pirotecnici erano detenuti senza autorizzazione, hanno denunciato in s.l. il soggetto alla competente A.G.  per omessa denuncia di materiale esplodente. I petardi  sono stati sottoposti a sequestro in attesa di distruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *