Home Sport DIRITTI TELEVISIVI. STUDIO100: IL PERCHE’ DEL NO

DIRITTI TELEVISIVI. STUDIO100: IL PERCHE’ DEL NO

DIRITTI TELEVISIVI. STUDIO100: IL PERCHE’ DEL NO
0

Alla vigilia dell’inizio del campionato nazionale di calcio Lega Pro si rendono necessari alcuni chiarimenti indispensabili per il tradizionale corretto rapporto tra Studio100 e i suoi telespettatori.
L’evidente e lunghissima crisi economica che attanaglia il nostro paese e la nostra provincia, con gravi implicazioni anche e soprattutto di tipo sociale particolarmente avvertite nella nostra città, ha fiaccato il comparto delle piccole e medie imprese locali con crescenti difficoltà nel settore del commercio. Questo fatto, assolutamente non confutabile, ha determinato la contrazione estrema e più spesso la cancellazione di qualunque forma di investimento pubblicitario. Per Studio100, di fatto, l’indebolimento estremo di quello che era il suo vero e proprio ‘core business’ che, quando l’economia ‘tirava’ consentì a Studio100 quei grandi investimenti umani e materiali che hanno permesso alla stessa di brillare se non primeggiare nell’offerta televisiva locale con particolare riferimento al settore del calcio.
Per queste motivazioni e alla luce della conseguente crisi che il comparto televisivo regionale vive da tempo, siamo costretti a declinare la partecipazione ad aste di aggiudicazione per servizi relativi alle telecronache in diretta delle partite esterne del Taranto. Gli importi di cui si parla, la situazione complessiva che vive il nostro territorio, le scelte di politica aziendale ci inducono ad una scelta dolorosa ma inevitabile che, ne siamo certi, verrà compresa dal nostro affezionato pubblico.
A tal proposito, ci piacerebbe comprendere i motivi che portano la Lega Pro a pretendere per il Taranto una cifra assolutamente non in scala con le altre piazze (250.000 contro 50-70.000 Euro) pur conoscendo a livello nazionale le gravi difficoltà di questo territorio e ‘l’immoralità’ di simili pretese visto il momento economico generale che viviamo.
Nel contempo, con la consueta creatività, i nostri uffici di programmazione stanno affinando scelte di tipo editoriale che non faranno mancare agli appassionati di calcio. il tradizionale sostegno e ai telespettatori le necessarie informazioni e approfondimenti con il meglio del panorama giornalistico televisivo sportivo locale.

Privacy Preference Center

      Necessary

      Advertising

      Analytics

      Other