DOPPIA OPERAZIONE IN PROVINCIA DEI CARABINIERI

I Carabinieri della Stazione di Palagianello hanno arrestato per tentato furto aggravato di legna da ardere un 50enne, del posto.

I militari, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati nel mondo rurale, hanno sorpreso il prevenuto che, dopo aver forzato la porta d’ingresso di una abitazione di campagna, stava asportando della legna da ardere.

Immediatamente bloccato, è stato trovato in possesso di attrezzi da scasso e di circa un quintale di legna che aveva già caricato all’interno della sua autovettura.

La refurtiva è stata restituita all’avente diritto, mentre gli attrezzi sono stati sequestrati.

L’uomo, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G., è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Manduria hanno arrestato, in flagranza del reato di evasione, un 21enne, nullafacente, pregiudicato del luogo, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico presso la propria abitazione.

I militari, impiegati negli ordinari servizi di controllo del territorio volti a prevenire e reprimere reati contro il patrimonio e la persona, su segnalazione della Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Manduria allertata dall’attivazione del dispositivo, notavano il 21enne che si aggirava per le vie del centro cittadino.

Il reo, dopo era stato riconosciuto e conseguentemente bloccato, veniva dichiarato in stato di arresto, senza dare alcuna giustificazione del proprio allontanamento dall’abitazione.

Al termine delle operazioni il prevenuto, su disposizione del PM di turno, veniva condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *