DOPPIO INTERVENTO DI PULIZIA NEI QUARTIERI TAMBURI E PAOLO VI, IL RINGRAZIAMENTO DEL PRESIDENTE MANCARELLI AI LAVORATORI


Decoro e igiene in città. Questa mattina doppio intervento degli operatori di Kyma Ambiente nei quartieri Tamburi e Paolo VI. Le squadre dell’azienda partecipata del Comune di Taranto hanno lavorato per ripulire le strade dai rifiuti accumulati lungo i marciapiedi e nelle aree a verde, come in piazza Tedesco. Qui si è reso necessario l’utilizzo del “ragno” meccanico per rimuovere sacchi di spazzatura abbandonati negli angoli più nascosti.
L’operazione rientra nella programmazione che Kyma Ambiente, d’intesa con l’amministrazione comunale, sta portando avanti in questo momento di particolare difficoltà, con gli operatori impegnati anche nel ritiro dei rifiuti dalle abitazioni dei cittadini in isolamento fiduciario a causa della positività al Covid-19. Lo sforzo prodotto dai dipendenti Kyma Ambiente, con la carenza di personale che impone turni più faticosi, è stato sottolineato dal presidente Giampiero Mancarelli, che in mattinata ha effettuato un sopralluogo per monitorare la situazione e gestire le necessità sui diversi fronti.
«Grazie anche a voi – ha commentato il presidente Mancarelli, rivolgendosi ai dipendenti di Kyma Ambiente -: stamattina, come tutti i giorni, state continuando a garantire decoro e igiene in città. Nonostante il Covid-19 e le restrizioni, siete tutti ai vostri posti, in servizio. In silenzio e con grande umiltà e non senza gravi preoccupazioni. In questi giorni state garantendo anche, con procedure di bardatura, il prelievo dei rifiuti di chi, purtroppo, è affetto da Covid-19. Non dimentico le squadre aggiuntive di Kratos e Arca che sono dislocate in Città Vecchia, Tamburi e Paolo VI. A tutti voi il mio profondo ringraziamento. Ai cittadini – conclude Mancarelli – la preghiera di limitare azioni e comportamenti che inficiano il lavoro quotidiano dei nostri operatori. Dietro ognuno di loro ci sono famiglie e affetti che meritano rispetto. Non dimentichiamolo mai».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *