DUE ARRESTI PER LA RAPINA AD UNA PROSTITUTA

La Polizia ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Gianluca Cannizzaro tarantino di anni 36 e Giuseppe D’Ambrosio 27enne originario di Brindisi, ritenuti responsabili di rapina aggravata, in concorso.
Le indagini sono partite lo scorso mese di settembre, dopo la denuncia di una prostituta straniera vittima di una rapina, nei pressi della Stazione Ferroviaria. Dalle sue dichiarazioni gli Agenti appresero che tre uomini si erano avvicinati alla autovettura sulla quale la donna era in compagnia di un cliente e dopo aver forzato la portiera anteriore, l’ avevano minacciata con un coltello, costringendola a consegnare la borsa in suo possesso con all’interno gli effetti personali e la somma in denaro di 100 euro circa.
Dopo la rapina i tre malviventi si erano dati alla fuga nelle vie limitrofe, ed approfittando dell’oscurità avevano fatto perdere le loro tracce.
Le indagini degli Agenti della Squadra Mobile e della Polizia Ferroviaria in servizio presso lo Scalo Tarantino, hanno consentito di individuare due dei tre malviventi , grazie anche alla visione dalle immagini dei sistemi di video sorveglianza presenti nella zona.
Al Cannizzaro, arrestato alcune settimane fa dagli Agenti della Polizia Ferroviaria per un altra rapina sempre nei pressi dello Scalo Ferroviario, il provvedimento è stato notificato in carcere, mentre il suo complice è stato rintracciato presso una comunità di recupero in provincia di Brindisi ed accompagnato presso la Casa Circondariale di quel capoluogo.
Continuano, incessanti, le indagini per risalire all’indentità della terza persona che ha preso parte alla rapina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *