ENTRO’ ARMATO IN CASA E RAPINO’ UN UOMO, IDENTIFICATO

Mottola. Entro’ in casa e rapinò un 28enne indiano. I Carabinieri arrestano 31enne albanese.

I Carabinieri della Stazione di Mottola, coadiuvati dai militari della Compagnia Carabinieri di Castellaneta, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Taranto, d.ssa Vilma GILLI, su richiesta del Sost. Procuratore, dr. Lanfranco MARAZIA, hanno arrestato con l’accusa di rapina, un 31enne, albanese senza fissa dimora.

Il 27 ottobre 2017, due soggetti, di cui uno armato di coltello, dopo aver fatto irruzione in un’abitazione sita nell’ agro di Mottola, dietro la minaccia dell’arma bianca, si fecero consegnare da un 28enne di nazionalità indiana, la somma contate di 680 euro nonché un telefono cellulare.

Le indagini avviate nell’immediatezza dai Carabinieri della locale Stazione, anche grazie alle informazioni fornite dalla vittima, consentivano di identificare uno dei rapinatori il quale, a seguito di individuazione fotografica, veniva riconosciuto dalla vittima.

In seguito alle indagini dei Carabinieri, e’atata emessa oggi un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 31enne albanese, ritenuto responsabile di concorso in rapina aggravata e porto abusivo di armi.

L’uomo e’stato rintracciato e arrestato in un’abitazione di Castellaneta, al termine delle formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Durante l’attività, il 31enne veniva altresì, denunciato in stato di libertà per ricettazione nonché porto e detenzione di arma bianca in quanto, a seguito di perquisizione, veniva trovato in possesso di un ciclomotore (nella foto) privo di targa identificativa e con il numero di telaio abraso, nonché di un coltello del genere vietato.

Sono in corso le indagini finalizzate all’identificazione del complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *