EVADE DAI DOMICILIARI PER ANDARE AL BAR

Nella fitta rete di controlli disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, è incappato un 36enne tarantino. L’uomo, nonostante fosse sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, decideva di allontanarsi dalla propria abitazione per recarsi al Bar ed intrattenersi con alcuni soggetti censurati per giocare a carte. Una squadra di militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, in servizio di pattuglia nel quartiere Paolo VI di Taranto, transitando nei pressi del citato esercizio commerciale, riconosceva il 36enne quale soggetto in atto sottoposto agli arresti domiciliari e per tali motivi procedevano al controllo. L’uomo, ammetteva subito le proprie responsabilità riferendo di essere uscito arbitrariamente di casa e di non godere di alcun permesso. Condotto negli uffici della caserma “Ugo De Carolis” di Viale Virgilio, ed espletati i dovuti accertamenti, LUPOLI Pietro veniva dichiarato in arresto per il reato di evasione e su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, dott. Enrico Bruschi, tradotto presso la locale Casa Circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *