FIAMME E FUMO NELL’EX ILVA, ARCELOR: “BRUCIATO GAS IN ECCESSO”

Hanno destato preoccupazione e paura le fiamme e il fumo che nel pomeriggio di domenica hanno avvolto gli impianti del siderurgico. Le immagini e i video hanno riempito le pagine dei social. E in merito all’accaduto fonti aziendali di ArcelorMittal fanno sapere che “il gas prodotto dalle batterie coke e normalmente stoccato nei gasometri di stabilimento veniva bruciato in torcia. L’apertura delle torce si rendeva necessaria per eccessivo riempimento dei gasometri dedicati. Precisamente, la prima torcia ad accendersi è stata la torcia presso la Batteria 10, la seconda è stata la torcia Cet/Ceb. L’accensione durava circa 15 minuti. Appena bilanciata la rete, le torce sono state spente. Si tratta – conclude l’azienda – di una procedura che rientra nella normale gestione della rete. I valori di riferimento AIA non sono stati superati. Non si registrano problemi di nessuna natura”.

FOTO TRATTA DA bari.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *