(FOTO) RICORSO TARANTO, C’E’ UN PRECEDENTE. LA VERSIONE DEL PICERNO

Esiste un precedente in merito a ricorsi per episodi simili a quanto accaduti nell’intervallo tra Picerno e Taranto. Infatti nel 2004 a seguito della gara tra Giuliano e Volla, campionato di Eccellenza Campana, il giudice sportivo comminò 5 punti di penalizzazione al Giuliano e 7 gare a porte chiuse.
Il Taranto entro mezzogiorno di venerdì santo dovrà presentare ricorso così il giudice sportivo, letti i referti di arbitro e commissario di campo potrà esprimere verdetto già nel pomeriggio di domani.

Intanto è giunto in serata il comunicato stampa del Picerno che pubblichiamo integralmente. “In riferimento alle notizie che stanno circolando in queste ore, la società rende noto quanto segue: alla fine del primo tempo davanti agli spogliatoi il calciatore del Picerno, Simone D’Alessandro, è stato colpito senza un motivo dal calciatore del Taranto, Antonio Croce. Il tutto sotto gli occhi del direttore di gara, che ha espulso il calciatore del Taranto. Da qui si è creato un capannello di persone e la società non è a conoscenza di aggressioni o di tutto quanto in queste ore sta circolando. Picerno, da sempre, si è distinta per serietà, rispetto, ospitalità e grande disponibilità, sin dalla nascita di questa Società. Respingiamo ogni tentativo di infangare questa comunità e Società e ci godiamo un momento storico per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *