DA’ FUOCO ALLA PINETA, ARRESTATO PIROMANE DALLA POLIZIA

Nella Serata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto per incendio boschivo un tarantino di 49 anni.
Intorno alle 18.00 di ieri gli agenti della Sezine Volanti si portavano in via Lago di Levico dove era stato segnalato un incendio di vaste dimensioni all’interno di una pineta. Mentre un equipaggio, in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco, cercava di circoscrivere la zona interessata, un altro notava un uomo che alla vista dell’auto della Polizia cercava di allontanarsi dalla zona.
L’uomo, identificato poi nel 49enne, veniva fermato dopo pochi istanti e trovato in possesso di un accendino.
Le successive informazioni, assunte anche grazie alle testimonianze degli abitanti delal zona, permettevano ai poliziotti di accertare che l’uomo fermato aveva prima divelto la recinzione metallica della pineta e, dopo aver accastato rami secchi e sterpaglia in tre punti diversi del boschetto, aveva appicato il fuoco.
Il terzo focolaio, quello con la superfice maggiore ed anche il più vicino alla carreggiata era diventato di dimensioni tali da mettere in pericolo le abitazioni circostanti.
L’uomo, pertanto, veniva così accompagnato negli Uffici della Questura e dopo le formalità di rito tratto in arresto e posto agli arresti domiciliari.
Dopo qualche ora, con il successivo intervento dei Vigili del Fuoco, le fiamme dell’incendio venivano domate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *